Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Inps, occhio alle truffe

Condividi
Seguici

Nelle ultime settimane l'Inps denuncia nuovi tentativi fraudolenti di richiesta di dati sensibili perpetrati attraverso invio di email o telefonate
inps

di Gabriella Lax - Attenzione alle truffe. A chiederlo è l'Inps dopo i nuovi tentativi fraudolenti di richiesta di dati sensibili perpetrati attraverso invio di email o telefonate.

Inps invita a fare attenzione alle truffe

Come denuncia dal sito l'Istituto di previdenza, chiedendo la massima attenzione agli utenti, si tratta di un'email con l'invito ad aggiornare le coordinate bancarie affinché l'Istituto potesse procedere con l'accredito di un fantomatico bonifico. Per effettuare tale procedura viene fornito un link di un sito internet nel quale inserire i propri dati. In altri casi invece sono arrivate telefonate da parte un sedicente operatore telefonico Inps che ha chiesto di essere messo a conoscenza di dati relativi alla posizione nell'ambito di soggetti di diritto privato, come società o associazioni. Dopo gli avvertimenti sulle modalità con le quali a avvengono le truffe, l'Inps chiarisce che «in nessun caso acquisisce, telefonicamente o via email ordinaria, le coordinate bancarie o altri dati che permettano di risalire a qualsivoglia informazione finanziaria».

Da qui l'invito agli utenti a non dare seguito a nessuna richiesta che arrivi per email non certificata, per telefono o tramite il porta a porta. Infine l'unico link per accedere alle informazioni, ai servizi e alle prestazioni dell'Istituto è: www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx.

(05/04/2019 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Cassazione: la busta paga prova le ferie non godute
» Assegno di divorzio: conta anche l'addebito della crisi coniugale
» Fibromialgia: arriva l'invalidit
» Giustizia: arrivano oltre 2.700 assunzioni
» Addio tenore di vita anche per l'assegno di mantenimento

Newsletter f t in Rss