Sei in: Home » Articoli

Colf e badanti, niente sconti per chi li assume

Condividi
Seguici

Decretone reddito di cittadinanza: bocciatura in commissione bilancio al Senato per l'emendamento del M5S per mancanza di copertura economica del provvedimento
casalinga colf domestica

di Gabriella Lax - Nessuno sconto per le famiglie che assumono colf e badanti. Mancano i fondi e, per questo motivo, non passa in commissione bilancio al Senato l'emendamento proposto dal Movimento 5 Stelle.

Colf e badanti, no sconti per assunzioni

L'emendamento aveva l'obiettivo di estendere gli incentivi a chi assume beneficiari del reddito anche ai datori di lavoro domestico. Come conseguenza della bocciatura l'emendamento sarà cassato anche dalla commissione Lavoro.

Uno stop al provvedimento che ha suscitato reazioni da parte di Assindatcolf. Secondo l'Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico, si tratterebbe di una decisione «inaccettabile» e la mancanza di fondi sarebbe soltanto «un falso problema, riteniamo - chiariscono da Assindatcolf - che dietro la bocciatura dell'emendamento del M5S ci sia una precisa volontà, l'ennesima disattenzione della politica dei confronti delle famiglie e di un comparto che, al contrario, avrebbe potuto rappresentare un bacino privilegiato di posti di lavoro nei quali ricollocare percettori di reddito di cittadinanza».

(20/02/2019 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Cassazione: l'ordinanza che mette a rischio centinaia di notifiche
» Divorzio: la Cassazione spazza via il tenore di vita

Newsletter f t in Rss