Sei in: Home » Articoli

Buoni fruttiferi postali cointestati, come ottenere il rimborso

Cosa sono i buoni fruttiferi postali cointestati e come si può ottenere il rimborso
francobollo poste per buoni fruttiferi postali
Avv. Luisa Camboni -
I buoni fruttiferi postali sono prodotti di Poste Italiane, emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti. Sono un investimento a basso rischio in quanto garantiti dallo Stato. I buoni fruttiferi possono essere sottoscritti e rimborsati in qualsiasi ufficio postale del nostro Paese.


  1. Buoni fruttiferi postali cointestati
  2. Che significa "con pari facoltà di rimborso"?
  3. Come ottenere il rimborso

Buoni fruttiferi postali cointestati

Esistono diversi tipi di buoni e questi possono essere anche cointestati, ovvero intestati a più persone, ma non a più di quattro. In questo caso occorre verificare se il buono fruttifero cointestato riporta l'acronimo "CPFR" o semplicemente "PFR" che sta per "con pari facoltà di rimborso".

Che significa "con pari facoltà di rimborso"?

Significa che ciascun cointestatario del buono ha la facoltà di ottenere per intero il rimborso. In altri termini, in presenza di tale clausola, ogni cointestatario può chiedere autonomamente il rimborso del buono. Per escludere tale facoltà occorre non far annoverare la suddetta clausola al momento della sottoscrizione del titolo.

Come ottenere il rimborso

Per ottenere il rimborso basta semplicemente presentare presso uno sportello di Poste Italiane il buono fruttifero cartaceo.
E' possibile che il rimborso del buono fruttifero cointestato venga rimborsato ad un cointestatario senza che l'altro ne sia a conoscenza?
La risposta al quesito è fornita dalla Cassa Depositi e Prestiti che ritiene in questa ipotesi notificare un'opposizione al rimborso presso gli uffici postali o mediante notifica di un ufficiale giudiziario.
A tal proposito bisogna distinguere tra:

- Buoni Fruttiferi Postali emessi fino al 27 dicembre 2000: per i quali è possibile proporre opposizione al rimborso;

- Buoni Fruttiferi Postali emessi dal 28 dicembre 2000: per i quali non è possibile opposizione al rimborso proposta da uno dei cointestatari con pari facoltà di riscossione o da altri aventi diritto.
Solo un provvedimento dell'Autorità Giudiziaria può impedire a Poste Italiane di procedere al rimborso. Così, come solo un successivo provvedimento potrà rimuovere l'impedimento e consentire a Poste di procedere al rimborso.
Avv. Luisa Camboni - Studio Legale Avv.Luisa Camboni
Via Muraglia 57 09025 Sanluri (CA)
Tel/Fax 070 7567928
cell. 328 1083342 - mail: avv.camboni@tiscali.it - » Altri articoli dell'Avv. Luisa Camboni
Lo studio legale dell'Avv. Luisa Camboni offre disponibilità per domiciliazioni nel Foro di Cagliari e nel Foro di Oristano. L'Avv. Camboni offre anche un servizio di consulenza legale a pagamento.
» Scrivi all'Avv. Luisa Camboni «
(02/02/2019 - Avv.Luisa Camboni) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» I cani possono abbaiare … nei limiti della normale tollerabilità
» Ergastolo: inapplicabilità rito abbreviato, legge in vigore
» Avvocati: arriva l'abolizione dell'esercizio effettivo della professione?
» Anac cerca avvocati
» Cefalea malattia sociale: arriva l'assegno d'invalidit
Newsletter f t in Rss