Sei in: Home » Articoli

Navigator: in arrivo 6mila assunzioni

Condividi
Seguici

L'esercito dei navigator è pronto a entrare in azione, ma sarà necessario attendere l'apertura della procedura di selezione da parte di ANPAL che dovrebbe essere imminente
navigator del reddito di cittadinanza
di Lucia Izzo - Non sono ancora partite, ma appaiono prossime, le selezioni per i c.d. "navigator" previsti dal reddito di cittadinanza. Si tratta di quei professionisti, che saranno contrattualizzati dall'Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro (ANPAL) per gli anni 2019 e 2020 e che seguiranno personalmente i beneficiari del reddito di cittadinanza nella ricerca di lavoro, nella formazione e nel reinserimento professionale.


  1. Di cosa si occuperanno i navigator?
  2. Navigator: selezione e retribuzione
  3. Navigator: fioccano i primi corsi di preparazione
  4. Navigator: attesa per la call di Anpal

Di cosa si occuperanno i navigator?

Compito dei navigator, ha spiegato il vicepremier Luigi Di Maio all'Aria che tira (La7), sarà quello di "bussare alla porta" dei beneficiari, ricoprendo anche un ruolo di controllori. In tal modo, se il beneficiario "non sta facendo il suo dovere", ovvero recarsi nei centri per l'impiego o assicurare le otto ore settimanali di lavori utili, si potrà mandare un controllo. La deputata M5S, Vittoria Baldino, ha soggiunto che i navigator, tra le loro incombenze, avranno anche quella di "segnalare anomalie nella gestione del processo".

Il dettato normativo incarica l'Inps di occuparsi della verifica del possesso dei requisiti, prima di concedere il reddito di cittadinanza; il navigator, dunque, è colui che potrebbe intervenire successivamente e avvedersi per primo di quelle reticenze e irregolarità che potrebbero far scattare la decadenza o la revoca dell'assegno, e anche sanzioni, pure di natura penale.

Navigator: selezione e retribuzione

In attesa di una più concreta definizione delle mansioni dei navigator, i circa 6mila professionisti che verranno assunti da ANPAL potranno beneficiare di un contratto di collaborazione biennale, sebbene l'esecutivo abbia intenzione di stabilizzarli dopo aver reperito nuove risorse.

Per quanto riguarda la procedura di reclutamento, si attende necessariamente la pubblicazione del bando sul sito ANPAL. Tuttavia, secondo le prime indiscrezioni, sarà presumibilmente necessaria una laurea magistrale in economia, giurisprudenza, sociologia, scienze politiche, psicologia o scienze della formazione.

Accantonata l'idea di un concorso, che non consentirebbe ai professionisti di entrare a regime nei tempi previsti, la selezione si annuncia particolarmente snella, per titoli e colloqui. Saranno necessarie competenze specifiche per operare sul mercato del lavoro italiano, dalla legislazione alle regole fino alla capacità di incrociare domanda e offerta di lavoro. A seguito della pubblicazione della graduatoria, si passerà a formalizzare e contrattualizzare.

I navigator dovrebbero entrare in campo tra maggio e giugno e, dopo l'assunzione, scatterà un periodo di formazione "sul campo" di 6/8 mesi. Il decreto legge istitutivo del RdC, infatti, ha previsto per le assunzioni dei navigator uno stanziamento di 200 milioni di euro per il 2019 (250 milioni per il 2020 e 50 per il 2021).

Quindi, per quanto riguarda la presumibile retribuzione, questa dovrebbe oscillare intorno ai 30mila euro lordi annui, che si traducono in circa 1.700/1.800 netti al mese, contribuzione esclusa. Si attendono circa 50/60mila domande.

Navigator: fioccano i primi corsi di preparazione

Tanto detto, quello del navigator è subito apparso come uno dei "nuovi lavori" più appetibili e gettonati. Tuttavia, la nube di incertezza che ancora avvolge i requisiti e i compiti dei navigator, non è stata sufficiente ad arginare il "business" dei corsi di formazione e delle giornate di orientamento per lavorare come tutor dei destinatari del reddito di cittadinanza.

Segnalazioni relative a questa formazione partita eccessivamente in anticipo, addirittura senza ancora avere delle carte ufficiali alla mano (decretone a parte, tuttavia piuttosto sommario sul punto), sono giunte anche ad ANPAL Servizi che ha fatto intendere di non aver diramato indicazioni, neppure in via ufficiosa.

In un comunicato sul proprio sito, l'Agenzia ha chiarito che "si tratta di corsi erogati in completa autonomia da enti e società di formazione e orientamento che realizzano interventi di formazione professionale e orientamento indipendentemente da qualsiasi indicazione da parte di ANPAL e di ANPAL Servizi".

Navigator: attesa per la call di Anpal

Qualche giorno fa, ANPAL Servizi aveva reso noto che, prima di avviare la procedura di selezione e assunzione, avrebbe atteso la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legge. Dopo la firma del Presidente Mattarella, il "decretone" è approdato in G.U. proprio alcuni giorni fa (leggi anche: Il testo del decreto sul reddito di cittadinanza in Gazzetta) quindi è plausibile sia imminente anche la call dell'Agenzia per la selezione dei navigator
(31/01/2019 - Lucia Izzo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Multe anche al conducente se il passeggero non mette il casco o la cintura
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Decreto ingiuntivo senza giudice

Newsletter f t in Rss