Sei in: Home » Articoli

Estratto conto contributivo

Come verificare i propri contributi ai fini della pensione. Guida all'estratto conto contributivo messo a disposizione dall'Inps
pensionati insieme davanti al computer
di Redazione - Il controllo del versamento dei propri contributi previdenziali è un'operazione che i lavoratori dovrebbero compiere con una certa regolarità al fine di evitare brutte sorprese e perdere definitivamente contributi non versati e ormai prescritti. La verifica, peraltro, è molto semplice, attraverso l'estratto conto contributivo che l'Inps mette a disposizione online per la consultazione.
  1. Estratto conto contributivo: cos'è
  2. A cosa serve l'estratto conto contributivo
  3. Cosa contiene l'ECC
  4. Come consultare l'estratto conto contributivo

Estratto conto contributivo: cos'è

L'Estratto conto contributivo è il documento, spiega l'istituto nella pagina apposita, "che elenca tutti i contributi effettuati all'INPS in favore del lavoratore". Nel dettaglio, nel documento sono riepilogati: i versamenti da lavoro, figurativi e da riscatto, suddivisi in base alla gestione alla quale il lavoratore risulta iscritto.

A cosa serve l'estratto conto contributivo

Attraverso l'estratto conto contributivo, i lavoratori possono verificare la regolarità dei contributi versati autonomamente o dai propri datori di lavoro e segnalare eventuali discordanze all'Inps.

Inoltre, i lavoratori vicini alla pensione possono richiedere alle sedi dell'istituto, l'Estratto conto certificativo, contenente l'attestazione analitica della posizione assicurativa avente valore legale.

Cosa contiene l'ECC

In generale, nell'estratto conto si ritrovano i dati anagrafici del lavoratore e la tabella con i versamenti previdenziali suddivisi in: periodo di riferimento, tipologia di contributi; retribuzione o reddito; riferimenti del datore di lavoro; ecc.

All'interno dell'ECC, il lavoratore trova i contributi suddivisi in base alle gestioni a cui è iscritto (ad es. i contributi degli iscritti all'AGO sono contenuti nell'estratto conto previdenziale; i contributi della gestione separata si trovano nell'estratto conto parasubordinati, ecc.). Nell'ipotesi in cui, il lavoratore abbia periodi di lavoro presso datori privati e/o pubblici e periodi di lavoro autonomo, all'interno dell'estratto conto le diverse sezioni saranno contraddistinte per colore.

Come consultare l'estratto conto contributivo

Il lavoratore può consultare il proprio estratto conto contributivo online, tramite l'apposito servizio dedicato, oppure richiederlo a mezzo del contact center dell'istituto (al numero 803 164 gratuito da rete fissa oppure 06 164 164 da rete mobile) o mediante enti di patronato e intermediari dell'Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Per la consultazione online (sia da pc che da mobile), è richiesta l'autenticazione tramite Pin, Spid o Cns.

Una volta effettuato l'accesso, oltre alla consultazione, il servizio consente al lavoratore di stampare la propria posizione retributiva.

Leggi anche Pensioni: come verificare i contributi

(27/11/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» L'avvocato diventa sempre più "fashion"
» Addio a WhatsApp e Telegram, arriva Dostupno
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» L'avvocato diventa sempre pił "fashion"
Newsletter f g+ t in Rss