Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Multe: addio spese di notifica con un'app

Presentato il portale Paycity che promette di abbattere i costi per la notifica delle multe
mani che tengono in alto tante buste per notifica
di Redazione - Proprio nel periodo in cui cade il monopolio di Poste Italiane per la notifica delle infrazioni stradali e si aprono le porte ai privati, arriva una nuova app che promette di abbattere i costi. Si chiama Paycity ed è un portale web disponibile anche su app, che si rivolge a cittadini e aziende per conoscere in tempo reale e h24 le infrazioni stradali a proprio carico, potendole pagare così entro 5 giorni (con importo ridotto) ed evitando, appunto, i costi della notifica.

Paycity è stato presentato ufficialmente il mese scorso a Riccione nel corsodel Convegno Nazionale della Polizia Locale. Il servizio telematico, creato da Opensoftware e Multiservizi, ha l'obiettivo di ottimizzare, semplificare e far risparmiare sulle infrazioni al codice della Strada.

Paycity come funziona

Paycity in pratica, farebbe da "filtro", inserendosi tra l'accertamento dell'infrazione e la lavorazione della multa e agendo prima della spedizione del verbale.

Gli utenti, in sostanza, registrandosi al portale gratuitamente e inserendo i propri dati e le targhe dei propri veicoli nell'area riservata, possono vedere in tempo reale da una dashboard operativa, se risulta un'infrazione a carico della propria auto o dell'intera flotta aziendale: il sistema, in tal caso, gli notificherà, l'esistenza di un verbale in attesa di pagamento (prima ancora che il verbale venga spedito), un alert. In tal modo, potrà essere saldato l'importo della multa con lo sconto del 30% (comunque applicabile entro 5 giorni dalla notifica) e senza sborsare le spese di notificazione.

A chi si rivolge

Paycity promette di semplificare la vita sia a cittadini che aziende e Pubbliche Amministrazioni, "rendendo più rapida ed efficiente la comunicazione con i cittadini e le società di autonoleggio".

Le P.A. infatti si spiega nel portale, "potranno ottenere i dati anagrafici dei cittadini che, noleggiando un'auto da società di leasing, hanno commesso un'infrazione al codice della strada, intestando la notifica direttamente al cittadino trasgressore". Il portale consente una pianificazione consapevole e razionale delle risorse e del tempo e per questa via le P.A. "potranno abbassare i costi di data-entry e di gestione della pratica".

Non solo. Tra i benefici, oltre alla visualizzazione delle liste coi verbali in attesa di espletamento e alla possibilità di pagare online evitando di incombere nei costi di notifica e risparmiando il 30%, anche un archivio digitale, totalmente in cloud, che consente di avere lo storico di tutte le contravvenzioni saldate, lo stato delle infrazioni in corso, e l'ottimizzazione della tempistica utile per il deposito dei ricorsi.

(21/10/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Auto: multe da 712 euro per chi circola con targa estera
» Asili e case di riposo: in arrivo le telecamere
» Bruciare rami e sterpaglie è reato?
» Arriva il certificato di successione
» Inps: le somme pagate in più non vanno restituite

Newsletter f g+ t in Rss