Sei in: Home » Articoli

Privacy: istruzioni sul registro dei trattamenti

Il Garante della privacy ha pubblicato le istruzioni sul registro delle attività di trattamento dei dati personali
uomo tiene chiave di sicurezza per protezione dati privacy

Avv. Edoardo Di Mauro - Il Garante della protezione dei dati personali ha diffuso le istruzioni sul Registro delle attività di trattamento.

Detto Registro è previsto dalla normativa europea in materia di privacy (Reg. UE 2016/679), entrata in vigore dal mese di maggio 2018. Il Registro può avere forma scritta ma anche elettronica e deve essere esibito a richiesta del Garante.

Si raccomanda la redazione del registro, per il principio dell'accountability, alle aziende, alle associazioni, ai liberi professionisti, alle strutture sanitarie, agli enti pubblici, e a chiunque tratti dati personali. La legge stabilisce testualmente che sono obbligati alla tenuta del Registro tutti i titolari del trattamento che abbiano determinati requisiti.

E' bene ricordare che per titolare si intende la persona fisica o giuridica (associazioni, società, etc.), l'autorità pubblica o altro organismo che determinano le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali raccolti o messi a disposizione.

Le F.A.Q. del Garante sul Registro dei trattamenti

L Garante ha elaborato una serie di domande e risposte più comuni che aiutano l'utente ad orientarsi nella normativa in materia di privacy.

Chi è tenuto a redigere il Registro?

Il Garante spiegando il regolamento, raccomanda la redazione del Registro a tutti i soggetti che trattano dati (titolari del trattamento), anche se gli obbligati per legge sono soltanto le imprese e le organizzazioni con 250 o più dipendenti.

Tuttavia sono obbligati gli enti con meno di 250 dipendenti che effettuano trattamenti di dati che presentano rischi per i diritti e le libertà dell'interessato.

Cosa contiene il Registro?

Il Registro deve contenere, tra i diversi elementi:

  • le finalità del trattamento;
  • la descrizione delle categorie degli interessati e delle categorie di dati trattati;
  • le categorie dei destinatari a cui i dati sono comunicati.

Obblighi del responsabile del trattamento

Anche il responsabile del trattamento deve tenere il Registro delle attività di trattamento svolte per conto del titolare.

Il responsabile del trattamento è colui tratta i dati.

Nel Registro del responsabile sono contenuti, tra gli altri elementi:

  • le categorie dei trattamenti effettuati per conto del titolare;
  • ove possibile la descrizione delle misure tecniche ed organizzative per garantire un livello di sicurezza adeguato (per esempio cifratura e pseudonimizzazione).

Avv. Edoardo Di Mauro

per incarichi e/o consulenze in materia di privacy:

edodim83@gmail.com

Edoardo Di MauroEdoardo di Mauro - articoli
E-mail: edodim83@gmail.com
Avvocato, si occupa di diritto amministrativo, penale, contratti, diritto dell'informatica ed internet.
(13/10/2018 - Edoardo Di Mauro) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Gratuito patrocinio: se il ricorso è inammissibile addio compenso all'avvocato
» Stralcio debiti sotto mille euro: la prima sentenza
» Stralcio debiti sotto mille euro: la prima sentenza
» Stop al divieto delle due lauree
» Quota 100: in pensione prima ma con assegno pi¨ leggero

Newsletter f g+ t in Rss