Sei in: Home » Articoli

Spese di giustizia: nuovi codici e causali pagamento

L'Agenzia delle Entrate ha istituito le causali contributo per riscuotere spese legali e CTU dovute all'INPS e il codice ente identificativo dell'Organizzazione Penitenziaria Militare
uomo che fa conteggi immerso nelle carte
di Lucia Izzo - Con due risoluzioni, la n. 70/E e la n. 71/E del 25 settembre 2018 (qui sotto allegate) l'Agenzia delle Entrate si è occupata, rispettivamente, di istituire le causali contributo per la riscossione, tramite modello F24, delle spese dovute all'INPS dalla controparte soccombente in giudizio, nonché dell'istituzione del codice ente identificativo dell'Organizzazione Penitenziaria Militare, da utilizzare nel modello di versamento F23.

INPS: causali contributo per recupero spese legali e CTU

L'Agenzia rammenta come l'INPS abbia chiesto, attraverso le note prot. nn. 34096 e 34114 del 13 marzo 2018, l'istituzione delle causali contributo per il versamento, tramite il modello F24, delle spese per i Consulenti Tecnici d'Ufficio (CTU) e delle spese legali, dovute dalla controparte soccombente in giudizio, di spettanza dell'Ente.

Pertanto, aderendo alla richiesta, le Entrate istituiscono ufficialmente le seguenti causali contributo:
- "RSCT" denominata "Recupero spese CTU";
- "RSLE" denominata "Recupero spese legali".

In sede di compilazione del modello di pagamento F24, le suddette causali saranno esposte nella sezione "INPS", nel campo "causale contributo", in corrispondenza esclusivamente della colonna "importi a debito versati".

In tale sezione dovrà provvedersi a indicare:

- nel campo "codice sede", il codice della sede INPS competente;
- nel campo "matricola INPS/codice INPS/filiale azienda", il codice identificativo del contenzioso, presente nell'atto di diffida notificato al debitore;
- nel campo "periodo di riferimento", nella colonna "da mm/aaaa", il mese e l'anno di competenza della richiesta presenti nell'atto di diffida, nel formato "MM/AAAA".

La colonna "a mm/aaaa" non dovrà essere valorizzata.

OPM: arriva il codice per il modello di versamento F23

L'Organizzazione Penitenziaria Militare ha richiesto l'attribuzione di un "codice ente", per consentire agli agenti della riscossione una corretta e puntuale rendicontazione delle somme riscosse, tramite il modello di versamento F23, a titolo di recupero delle spese di giustizia di cui all'articolo 209 del decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115.

A tal fine, l'Agenzia istituisce il codice ente "OPM" denominato "Organizzazione Penitenziaria Militare", da indicare nel campo 6 "codice ufficio o ente" del modello di versamento F23.

Il codice ente "OPM" sarà pubblicato sul sito dell'Agenzia delle entrate, nella sezione "Codici per i versamenti e codici attività" – "F23 - Codici per i versamenti", "Tabella dei codici degli enti diversi dagli uffici finanziari".
Agenzia delle Entrate, risoluzione n. 71/E
Agenzia delle Entrate, risoluzione n. 70/E
(28/09/2018 - Lucia Izzo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Inps: medici pagati in più se tagliano prestazioni e invalidità
» Benzina: ecco le nuove sigle
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati
» Giudici onorari minorili: ecco il bando, domande fino al 9 novembre
» Il permesso di soggiorno

Newsletter f g+ t in Rss