Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Multe e atti giudiziari notificati da privati: firmato il decreto

Verso l'addio definitivo al monopolio di Poste italiane sulle notifiche di atti giudiziari e multe, firmato il decreto del Mise
mani che tengono in alto tante buste per notifica

di Marina Crisafi - La liberalizzazione delle notifiche a mezzo posta sta per diventare realtà. Il ministro dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, infatti, ha firmato il decreto che definisce le procedure di rilascio delle licenze speciali per i servizi postali di notifica degli atti giudiziari e delle multe previste dal codice della strada.

"Con questo provvedimento - dichiara il Ministro in una nota pubblicata sul sito istituzionale - si compie un passo decisivo per l'effettiva apertura del mercato ad altri operatori presenti nel settore delle consegne postali, che consentirà un importante abbattimento dei costi per le amministrazioni dello Stato".

Si completa, così, la fase di regolamentazione del settore postale inerente ai servizi delle notifiche degli atti giudiziari e delle multe, avviata nel 2017 dalla Legge per la concorrenza con l'abrogazione dell'affido esclusivo a Poste Italiane e proseguita con l'ok dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (cfr. delibera n. 77/2018).

Ora il decreto verrà inviato alla Corte dei Conti e poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Leggi anche:

- Multe e atti giudiziari notificati da privati: emanato il regolamento

- Multe e atti giudiziari: via libera alle notifiche da parte dei privati

- Atti giudiziari: cosa sono e quali sono


(23/07/2018 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Inps: medici pagati in più se tagliano prestazioni e invalidità
» Benzina: ecco le nuove sigle
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati
» Giudici onorari minorili: ecco il bando, domande fino al 9 novembre
» Il permesso di soggiorno

Newsletter f g+ t in Rss