Sei in: Home » Articoli

Bando giudici onorari: entro domani le domande

Scade domani 15 marzo il termine per partecipare al bando di selezione per magistrati onorari. In vista della scadenza, arrivano alcune precisazioni dal ministero della giustizia
giudice sentenza martello

di Marina Crisafi - Ultimo appello per partecipare al bando per magistrati onorari. Scadono domani 15 marzo infatti i termini per inoltrare le domande per le procedure di selezione per l'ammissione al tirocinio ai fini della nomina a giudice onorario di pace e viceprocuratore onorario presso le 26 corti d'appello del territorio nazionale, pubblicato il 13 febbraio scorso sulla Gazzetta Ufficiale.

Leggi anche: Magistrati onorari: da oggi le domande per partecipare alla selezione

Bando magistrati onorari la domanda

Le domande, si ricorda, vanno presentate esclusivamente per via telematica, insieme alla documentazione richiesta, nella sezione del sito del Consiglio Superiore della Magistratura, dedicata alle procedure concorsuali per la magistratura onoraria.

Nella medesima sezione, il Csm ha reso disponibili in merito sia le istruzioni per la registrazione che quelle per la presentazione delle domande, nonché un testo contenente le risposte ai quesiti più frequenti (Faq).

Si ricorda che la procedura di selezione per riguarda gli uffici giudiziari di tutte le 26 Corti d'appello del territorio nazionale nel limite dei posti individuati per ogni sede e che potrà essere presentata domanda relativamente a un solo distretto di Corte d'appello e per un massimo di 3 uffici giudiziari del medesimo distretto.

Il link al bando sulla Gazzetta Ufficiale

Bando giudici onorari: la graduatoria

Una volta scaduto il termine per la presentazione delle domande verrà pubblicata, rende noto il CSM, la graduatoria provvisoria per ogni ufficio secondo un preciso calendario di pubblicazione.

Le graduatorie provvisorie saranno disponibili nell'area personale del portale del Consiglio, accedendo con l'utenza e la password utilizzate per la presentazione della domanda e selezionando la voce di menù "Graduatoria".

Ogni candidato potrà visionare le graduatorie provvisorie degli uffici e dei posti in relazione ai quali ha indicato la propria preferenza nella domanda.

Contestualmente alla pubblicazione delle graduatorie, gli aspiranti riceveranno sull'account indicato in fase di presentazione della domanda una mail informativa in ordine alla disponibilità delle graduatorie stesse.

Magistrati onorari: tirocinio e conferimento incarico

Coloro che saranno ammessi dovranno svolgere un periodo di tirocinio di 6 mesi e frequentare obbligatoriamente dei corsi teorico-pratici non inferiori a 30 ore, organizzati dalla Scuola Superiore della magistratura.

Una volta ultimato il tirocinio, la Sezione autonoma per i magistrati onorari del Consiglio giudiziario, acquisito il rapporto redatto dal magistrato presso il quale il tirocinio è stato svolto, formulerà un parere sull'idoneità dell'aspirante magistrato onorario e, per ciascun ufficio, proporrà al CSM una graduatoria degli idonei per il conferimento dell'incarico.

Il CSM, sulla base di questa graduatoria (che conserva efficacia per due anni) procederà alla designazione dei magistrati onorari idonei al conferimento dell'incarico in numero pari alle vacanze esistenti in ciascun ufficio giudiziario.

Bando giudici onorari: i chiarimenti del ministero della giustizia

Relativamente alle procedure di selezione, il ministero della giustizia ha pubblicato il 9 marzo scorso due circolari, indirizzate agli uffici giudiziari e dell'amministrazione centrale (sotto allegate) aventi ad oggetto il nulla osta all'esercizio delle funzioni di magistrato onorario che, per i candidati dipendenti pubblici o privati, deve essere rilasciato dall'amministrazione di appartenenza o dal datore di lavoro e allegato alla domanda di partecipazione.

In merito, spiega preliminarmente il ministero, "Il Decreto Legislativo 13 luglio 2017 n. 116, che disciplina la riforma organica della magistratura onoraria, ha previsto, in astratto, la compatibilità dell'incarico di magistrato onorario con lo svolgimento di attività lavorative o professionali". Per cui, si ritiene, precisano entrambe le circolari, "che debba scindersi il problema dell'ammissione al concorso da quello dell'autorizzazione al conferimento dell'incarico" apparendo evidente che "non possa essere preclusa, ai dipendenti interessati, l'opportunità di partecipare a procedure concorsuali, ivi comprese le procedure di selezione per l'ammissione al tirocinio ai fini della nomina a Giudice Onorario di Pace e a Vice Procuratore Onorario presso le Corti di Appello".

Pertanto, conclude il ministero, il nulla osta alla partecipazione del personale interessato (in possesso dei requisiti soggettivi e oggettivi previsti dal Dlgs. 116/2017) va rilasciato, restando salva, tuttavia, "la successiva determinazione, da parte di questa Direzione, in ordine al rilascio del provvedimento autorizzatorio, ai sensi dell'articolo 53 del D. Lgs. 30 marzo 2001 n. 165, all'esercizio effettivo delle funzioni di magistrato onorario".

Ministero giustizia, 1° circolare 9 marzo 2018
Ministero giustizia, 2° circolare 9 marzo 2018
(14/03/2018 - Marina Crisafi)
In evidenza oggi:
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio divorzio breve, arriva la mediazione

Newsletter f g+ t in Rss