Sei in: Home » Articoli

Assegni familiari: ecco la nuova procedura per i lavoratori domestici

L'Inps ha reso note le nuove modalità di presentazione della richiesta di assegni familiari per i lavoratori domestici somministrati
famiglia con uomo donna e due bambine

di Gabriella Lax - Nuova procedura per la richiesta degli assegni familiari per i lavoratori domestici. A dettarla è l'Inps, col messaggio 1028, del 7 marzo scorso (sotto allegato), recante la "Nuova modalità di presentazione della richiesta di assegno per il nucleo familiare per i lavoratori domestici somministrati".

Assegni familiari lavoratori domestici somministrati

Per i lavoratori domestici somministrati, in ragione delle loro caratteristiche (prestazione di lavoro domestico sottoposta agli adempimenti previdenziali del lavoro dipendente), il pagamento dell'assegno per il nucleo familiare compete direttamente all'Istituto ai sensi dell'articolo 37, comma 4, del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81.

La presentazione telematica delle domande in oggetto potrà avvenire attraverso uno dei seguenti canali:

- Web, servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino munito di PIN o SPID attraverso il portale dell'Istituto;


- Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;

- Enti di patronato e intermediari dell'Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Assegni familiari: la domanda si presenta via web

Il servizio per presentare la domanda è disponibile sul sito dell'Inps. Cliccando su "famiglia", "accesso al portale delle domande per prestazioni a sostegno del reddito", "persone" si arriva ad "AUTENTICAZIONE con codice fiscale e pin dispositivo" e "Assegno al nucleo familiare" infine "ANFLD e LD Somministrati".

Per inviare la domanda servirà compilare una serie di pannelli nei quali dovranno essere dichiarate le informazioni necessarie alla presentazione dell'istanza.

Il servizio prevede il prelievo automatico dalle banche dati di alcune delle informazioni necessarie alla compilazione della domanda, dunque i dati anagrafici del nucleo familiare, i dati anagrafici dell'azienda e le informazioni derivanti dalle denunce mensili dei datori di lavoro. Per tutti gli altri dovrà essere l'utente ad inserirli direttamente e confermarli al termine dell'inserimento, per fornire tutti gli elementi necessari per l'istruttoria delle strutture territoriali.

Vai alla guida Assegni familiari: quando spettano e a chi

Inps, messaggio n. 1028/2018
(12/03/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Arriva il Codice dei diritti degli animali
» Processo civile telematico: le novità in vigore da oggi
» Stop a Sim con servizi attivati e non richiesti
» Pensione invalidità solo ai residenti in Italia
» Il diritto di critica politica come esimente del reato di diffamazione

Newsletter f g+ t in Rss