Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: dal 1° marzo si comunica via chat con la Cassa

Arriva il nuovo information center della Cassa per interagire con l'ente anche tramite chat con operatore. A breve saranno attivati anche WhatsApp e Messenger per gli avvocati iscritti
uomo che legge mail al telefono

di Marina Crisafi - Al via dal 1° marzo 2018 al nuovo information center di Cassa Forense. Gli avvocati potranno interagire con l'ente previdenziale tramite più canali, dal tradizionale sportello front office alla chat con operatore. A breve, inoltre, saranno attivati canali più innovativi come WhatsApp e Messenger.

Avvocati: il nuovo information center della Cassa

Il nuovo servizio dedicato agli iscritti alla Cassa Forense, comunica l'ente sul proprio sito, è stato realizzato in collaborazione con un'importante società specializzata nel settore, individuata a seguito di gara europea.

Il servizio sarà innovativo rispetto al passato e si articolerà su vari canali attraverso i quali gli iscritti potranno interagire con la Cassa sfruttando al massimo le nuove tecnologie.

Cambiano anche gli orari di servizio, sia per il call center, sia per la chat, sia per le mail che, sempre a partire dal 1° marzo, saranno disponibili dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 8 alle 13.

Information center avvocati: i canali

Il nuovo Information Center sarà articolato in vari canali di servizio:

- Call Center: su più livelli, con operatori qualificati e l'ausilio di una nuova piattaforma digitale "che consente il monitoraggio costante dell'attività e l'utilizzo flessibile delle risorse umane disponibili anch'esse numericamente ampliate". Il servizio sarà contattabile dal 1° marzo al nuovo numero 06-87404040, pertanto i vecchi numeri (06.362111 e 06.36205000) da tale data saranno disattivati;

- Call me back: dà la possibilità all'utente di prenotare una chiamata telefonica da parte di un operatore ove l'attesa si protragga per oltre due minuti;

- Chat con operatore: il servizio consentirà di entrare in contatto via chat direttamente con un operatore mediante l'apposita funzione inserita nella sezione di "accesso riservato" del sito Internet di Cassa Forense, offrendo, così, un'assistenza dedicata agli iscritti durante la navigazione sul sito;

- Mail guidata: servizio disponibile tramite l'utilizzo del format presente sul sito della Cassa nella sezione "Informazioni – richiesta informazioni on line" con risposta di un operatore entro i successivi due giorni lavorativi;

- Front Office: è il tradizionale servizio di consulenza diretta presso gli sportelli della Cassa (Via G. Gioacchino Belli 5), previo appuntamento da prenotare online sul sito nella sezione "Informazioni - prenotazione appuntamento front office".

Cassa Forense: a breve comunicazioni via WhatsApp

Oltre ai servizi descritti, che saranno tutti attivi tra pochi giorni, sono allo studio e verranno implementati prossimamente, scrive l'ente, "altri canali multimediali (Whatsapp, sms, Messenger, ecc.) per consentire agli iscritti di dialogare con sempre maggior facilità con la Cassa".

Al fine di superare le criticità segnalate da molti iscritti, inoltre, è stato istituito un sistema di Customer Satisfaction per monitorare la qualità del servizio e, ove necessario, individuare possibili azioni correttive.

Auspichiamo, conclude la nota a firma del presidente Luciano, "che il notevole sforzo organizzativo, fortemente voluto dal Consiglio di Amministrazione di Cassa Forense, sia apprezzato dagli iscritti e possa contribuire a divulgare la conoscenza della Previdenza Forense, soprattutto tra le generazioni più giovani".

(22/02/2018 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio divorzio breve, arriva la mediazione

Newsletter f g+ t in Rss