Sei in: Home » Articoli

Divorzio congiunto: cos'è

Si parla di divorzio congiunto o consensuale quando i coniugi sono d'accordo su tutte le condizioni per procedere allo scioglimento del matrimonio o alla cessazione degli effetti civili dello stesso
uomo e donna che fanno tiro alla fune con anello fidanzamento

di Redazione - Si parla di divorzio congiunto o divorzio consensuale quando i coniugi richiedono di procedere di comune accordo allo scioglimento del matrimonio civile o alla cessazione degli effetti civili in caso di matrimonio concordatario.

Divorzio congiunto e divorzio giudiziale: quale differenza

Il divorzio congiunto si differenzia dal divorzio giudiziale, richiesto da uno soltanto dei coniugi, indipendentemente dall'accordo o meno dell'altro.

In comune, i due istituti hanno la necessità della presenza di assistenza legale. In caso di divorzio congiunto, l'avvocato può anche essere unico per entrambi.

Divorzio congiunto: quali presupposti

Di regola, per accedere al divorzio congiunto è necessario che i coniugi siano già separati (salvi i casi in cui la legge consente il divorzio diretto). Presupposto indispensabile è che entrambi i coniugi siano d'accordo completamente su tutte le condizioni di divorzio (affido e mantenimento figli, casa coniugale, ecc.) altrimenti è necessario instaurare un divorzio giudiziale.

Per approfondimenti vai alla guida Divorzio congiunto


(23/11/2017 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Affido condiviso: sì a diritto di visita rigido per tutelare i figli
» Reato di invasione di edifici: in arrivo multe fino a 2mila euro
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso

Newsletter f g+ t in Rss