Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati

Il Tribunale di Milano prega gli avvocati di rinviare l'emissione delle fatture per le spese di giustizia al 2018. Causa carenza di fondi
soldi stretti da corda concetto crisi

di Marina Crisafi – Avvocati invitati ad emettere le fatture per le spese di giustizia al 2018. Causa: carenza di fondi per l'anno in corso. E in realtà, anche per le richieste pervenute fino ad oggi. È quanto comunica il tribunale di Milano con una lettera dell'8 novembre sullo stato dei pagamenti delle spese di giustizia del 2017 (sotto allegata), indirizzata all'ordine degli avvocati.

Avvocati: rimborsi spese di giustizia rinviate al 2018

Il boccone amaro dato da digerire agli avvocati in pratica è il seguente: le fatture per spese di giustizia non ancora emesse nel 2017, "non potranno essere pagate con i fondi in conto competenza, in quanto stanziati in misura insufficiente a coprire anche quelle sinora pervenute".

Avvocati e pagamenti: fatture insolute 2016

Non solo. Scrive l'ufficio che "numerose fatture emesse nel 2016, che avrebbero dovuto essere pagate con stanziamento in conto residui, sono rimaste insolute a causa dell'insufficienza dì tale tipo dì stanziamento".

L'invito a compensare…

In considerazione di ciò, sì chiede cortesemente di invitare gli avvocati a valutare la convenienza dì rinviare l'emissione delle fatture al 2018. Anche perché, conclude la nota, "dal 1 marzo al 30 aprile 2018, sì aprirà la prossima finestra temporale per avanzare richiesta di compensazione dei debiti fiscali con i crediti per spese, diritti e onorari del patrocinio a spese dello Stato".

Trib. Milano, nota 8 novembre 2017
(21/11/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Risarcimento danno parentale: Cassazione, spetta anche al nipote non convivente
» Bollette luce, acqua e gas prescritte in 2 anni
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Il disconoscimento di paternità - guida con fac-simile
» Gli accordi di separazione consensuale


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF