Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Addii al celibato chiassosi, arriva la multa

Lo prevede un'ordinanza del sindaco di Cervia, per disciplinare il decoro urbano
festa di uomini amici per strada

di Gabriella Lax - Chiasso e volgarità davvero fuori controllo. Per far fronte a questa problematica Luca Coffari, sindaco di Cervia, ha riproposto e confermato anche per questa estate l'ordinanza che disciplina il decoro urbano nel centro di Milano Marittima e nei centri commerciali naturali (centro storico di Cervia, centri commerciali di Pinarella e Tagliata).

Dal camminare in costume al bere per strada, i divieti contenuti nell'ordinanza

Come riporta il sito Ravenna today, il provvedimento si è reso nuovamente necessario per prevenire, evitare e sanzionare comportamenti poco educati e decorosi come l'abbandono per terra di carte, lattine, bottiglie, uso improprio degli spazi pubblici, schiamazzi, circolazione nei centri delle località in costume da bagno o a torso nudo; ed inoltre partecipazione in gruppi ad addii al celibato/nubilato creando schiamazzi, indossando o maneggiando oggetti volgari e lesivi della pubblica decenza. Un'ordinanza che è correlata da una piccola multa educativa del valore di 25 euro.

Al bando la volgarità degli addii al celibato

Nelle zone oggetto dell'ordinanza è vietato circolare esclusivamente in costume da bagno e a torso nudo; consumare in maniera itinerante nella pubblica via, bevande alcoliche in contenitori di vetro, fare accattonaggio nella pubblica via e distribuire volantini se non autorizzati dall'amministrazione comunale. Vietata inoltre la vendita per il consumo o l'asporto dalle 23 alle 6 di bevande alcoliche di qualunque gradazione e in qualsiasi contenitore tutto il territorio comunale dalla Statale 16 Adriatica al mare. Fino a mezzanotte sono escluse da tale divieto le bevande alcoliche fino a 33 cl e con gradazione alcolica non superiore a 8 gradi. Gli esercenti trasgressori sono puniti oltre che con le sanzioni pecuniarie da un minimo di 300 euro ad un massimo di 500 euro con la sospensione dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività fino a 5 giorni.

Ma in particolare, l'ordinanza contiene il divieto "originale" di partecipare ad addii al celibato/nubilato o altre occasioni di festeggiamento compiendo atti o tenendo comportamenti volgari o offensivi per la pubblica decenza e il pubblico decoro, e disturbo alla quiete pubblica. La sanzione per chi viola il divieto è di 25 euro.

(24/06/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Conto corrente cointestato: può essere donazione indiretta
» Resto al Sud: 200mila euro da gennaio ai giovani
» Avvocati: ecco le nuove tariffe
» Quanti sono i tentativi di vendita nelle aste di beni immobili?
» Mantenimento figli: le linee guida del Cnf sulle spese ordinarie e straordinarie


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF