Sei in: Home » Articoli

Via libera al primo matrimonio poliamoroso

Riconosciuta l'unione tra tre uomini convolati a nozze a Medelin in Colombia
uomo che dorme con tre donne concetto poliamore

di Gabriella Lax - I più avevano storto il naso, qualcuno invece l'aveva battezzato come l'unico antidoto possibile al tradimento. Adesso il poliamore è diventato realtà per tre uomini convolati a nozze a Medellin, in Colombia. Protagonisti della vicenda Manuel Bermudez, 50 anni giornalista e docente alla Facoltà di Comunicazione dell'Università di Antioquia, Víctor Hugo Prada, 22 anni, attore e Alejandro Rodriguez, 36 anni personal trainer, convolati a nozze ufficialmente lo scorso 3 giugno col deposito dal notaio delle firme per la costituzione di un regime patrimoniale speciale di trieja, (la coppia sarebbe stata "pareja"). Un nuovo sistema economico che di fatto è un nuovo nucleo familiare, la cui base è un rapporto a tre: si concretizza così la prima famiglia poliamorosa.

Cos'è il poliamore?

Si parla di poliamore quando una persona ha più relazioni contemporaneamente, eterosessuali o omosessuali che siano. Il fondamento del poliamore è il consenso consapevole di tutti gli individui coinvolti ossia totale onestà sulle altre relazioni che si intrattengono. Il punto di partenza è la convinzione di poter amare più partner, il risultato è che si possono avere più amanti e intrattenere comunque relazioni emotive profonde e coinvolgenti. Ben si comprenderà come dal poliamore restano dunque esclusi amanti, tradimenti e infedeltà. 

Leggi anche: Addio al tradimento, ora c'è il poliamore

La storia dei colombiani

In realtà all'inizio erano in quattro. Succede già nel 2000 quando a destare scandalo ci pensano Alejandro e Manuel a dichiarare pubblicamente il loro amore. Il primo colpo di scena, dopo poco la nascita dell'allora "scandalosa coppia" fu che lo stesso Alejandro confessò a Manuel di amare anche Alex… Fuoco e fiamme voi penserete? E qui arriva il secondo colpo di scena perché anche Manuel scopre di amare Alex. Quest'ultimo però muore qualche anno fa per un tumore allo stomaco. Nella famiglia poliamorosa intanto, dal 2012, è entrato un nuovo amore: Victor. Una relazione in cui, chiariscono i protagonisti, non c'è sottomissione e i doveri e diritti sono uguali per tutti.

E infatti adesso i tre condivideranno per legge diritti e doveri come: l'accesso alle pensioni, la separazione dei beni, l'adozione di minori a patto che siano figli biologici di uno dei partner.

Il Poliamore in Italia

Il concetto di poliamore, inteso come più unioni, lede quello della monogamia, uno dei principi fondamentali del sistema in materia matrimoniale. La bigamia nel nostro ordinamento è un reato di cui si occupa l'articolo 556 del codice penale che stabilisce "Chiunque, essendo legato da matrimonio avente effetti civili, ne contrae un altro, pur avente effetti civili, è punito con la reclusione da uno a cinque anni. Alla stessa pena soggiace chi, non essendo coniugato, contrae matrimonio con persona legata da matrimonio avente effetti civili". Certo i poliamorosi non combattono la monogamia, ma rivendicano la libertà di scegliere per conto proprio. Nel nostro Paese ci si limita ancora ai "polimeriggi" o ai "poliaperitivi", i tempi per andare oltre evidentemente non sono ancora maturati.

(15/06/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Biotestamento: è legge
» Addio animali nei circhi: entro un anno le norme
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF