Sei in: Home » Articoli

In arrivo altri mille nuovi cancellieri per i tribunali

La novitÓ Ŕ prevista da un emendamento alla manovra approvato dalla commissione. Oggi la fiducia in aula
uomo affari pronto ad iniziare gara

di Marina Crisafi ľ E' stato appena emanato il bando per l'assunzione di 800 risorse nel ministero della giustizia (leggi: "800 assistenti giudiziari: domande entro il 22 dicembre"), che Ŕ giÓ in arrivo un altro concorso per mille cancellieri nei tribunali. A prevederlo Ŕ l'emendamento Pd approvato ieri in commissione alla manovra di bilancio, licenziando il testo definitivo su cui oggi il Governo ha ottenuto la fiducia alla Camera.

L'ulteriore reclutamento, annunciato, peraltro, nel bando di concorso appena pubblicato, si impone per venire incontro ai problemi della carenza di personale negli uffici giudiziari. Le assunzioni riguarderanno, nel prossimo triennio, 1.000 unitÓ di personale a tempo indeterminato per ricoprire ruoli amministrativi non dirigenziali. Come per il bando in corso le risorse potranno essere selezionate sia attraverso nuovi bandi che attingendo, parzialmente, alle graduatorie ancora valide. 


Le altre novitÓ

Tante le novitÓ approvate ieri nella maratona notturna della commissione per riuscire a licenziare il testo oggi per l'aula. Testo sul quale oggi il governo si giocherÓ l'ennesima fiducia e che, salvo sorprese, dovrebbe essere licenziato lunedý per traghettare poi al Senato.

Tra queste rilevano, oltre alle modifiche al pacchetto previdenziale (leggi: "Pensioni: le novitÓ per i professionisti e non solo"), l'anticipazione della "lotteria degli scontrini" al marzo 2017, con la previsione di una maggiore possibilitÓ (del 20%) di vincere per chi sceglierÓ di pagare i propri acquisti con bancomat e carte di credito in luogo del contante. Saltata invece l'estensione dei bonus energetici e antisismici agli incapienti, lasciando inalterato quindi l'art. 2 della legge di bilancio che riguarda i bonus edilizia. A trovare posto in corsa, un emendamento di Sinistra Italiana che riconosce ai lavoratori esposti all'amianto, la pensione di inabilitÓ, riaprendo di fatto i termini per le richieste all'Inail per il 2017 e il 2018 e un ampliamento del fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunitÓ, con la destinazione di 5 milioni annui nel prossimo triennio per le donne vittime di violenza e per i loro figli.

(25/11/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Processo civile: nullo il giudizio se l'atto introduttivo Ŕ notificato in maniera incompleta
» Diritto all'immagine: scatta il risarcimento per la foto pubblicata senza consenso
» Lavoro: da domani in vigore le nuove regole sulle visite fiscali
» EreditÓ: la ripartizione dei debiti tra gli eredi
» CTU: la consulenza tecnica d'ufficio nel processo civile


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss