Sei in: Home » Articoli

La rapina con l'uso delle armi

Quando un'arma può definirsi tale?
ladro vestito da clown con pistola giocattolo sparabolle

L'articolo 628 del Codice Penale nel disciplinare il delitto di rapina, prevede quale aggravante l'uso delle armi, con il conseguente aumento di pena se la violenza o la minaccia è commessa, appunto, con armi.

Ma di che armi si deve trattare affinché la pena sia aumentata rispetto alla fattispecie base? In realtà non è un quesito così banale, posto che la giurisprudenza si è interrogata e ancora si trova a discutere di questo delicato tema.

L'orientamento pare, però, consolidato nel senso di dare rilievo all'effetto intimidatorio che l'arma ha sulla persona offesa, a prescindere dal fatto che essa sia vera oppure no (si vedano, ad esempio, i numerosi casi di utilizzo di armi giocattolo).

Ebbene, ove sia utilizzata dunque un'arma che di fatto tale non è, non avendo i caratteri offensivi dovuti, se l'oggetto ha però avuto un chiaro e provato effetto intimidatorio sulla vittima, allora la rapina, secondo l'orientamento della giurisprudenza, può dirsi aggravata dall'uso delle armi, con tutte le conseguenze del caso che ne conseguono a livello, tra gli altri, di quantificazione di pena, elemento certo di non poco conto (si vedano, tra le altre, Cass. Pen. Sez. II n. 27619/2016, Cass. Pen. Sez. II n. 18382/2014 e Cass. Pen. Sez. II n. 44037/2010).


Vai anche alla guida legale sul reato di rapina


Avv. Chiara Mussi del Foro di Busto Arsizio

Tel. 3771340209

e-mail chiara@avvocatomussi.it

www.avvocatomussi.it

www.facebook.com/avvocatomussi

(04/10/2016 - VV AA) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Auto: multe da 712 euro per chi circola con targa estera
» Asili e case di riposo: in arrivo le telecamere
» Bruciare rami e sterpaglie è reato?
» Arriva il certificato di successione
» Inps: le somme pagate in più non vanno restituite

Newsletter f g+ t in Rss