Sei in: Home » Articoli

In arrivo il "congedo mestruale"

La proposta di legge per l'istituzione del congedo per le donne che soffrono di dismenorrea all'esame della Commissione Lavoro alla Camera
donna sdraiata sul divano in preda a dolori

di Marina Crisafi - Tre giorni al mese di riposo durante il ciclo mestruale. ╚ questo l'obiettivo della proposta di legge presentata alla Camera nei mesi scorsi (prima firmataria la deputata Romina Mura) ed oggi all'esame della commissione lavoro, che mira ad istituire il "congedo per le donne che soffrono di dismenorrea" (qui sotto allegata). 

Secondo i dati, le percentuali di donne italiane che ne soffrono sono allarmanti: dal 60% al 90%, si legge nella relazione al testo, "delle donne soffrono durante il ciclo mestruale e questo causa tassi dal 13% al 51% di assenteismo a scuola e dal 5% al 15% di assenteismo nel lavoro".

Da qui la proposta, che prende il via anche dal dibattito avviato in questa direzione negli Stati Uniti e riacceso di recente dalla decisione di un'azienda di Bristol, la Coexist, di inserire nello statuto l'esenzione dal lavoro per le impiegate nei giorni di picco del ciclo mestruale (leggi: "Arriva il congedo mestruale ma non in Italia").

I contenuti della proposta:

Tre giorni di congedo con certificato

La donna lavoratrice che soffre di mestruazioni dolorose (c.d. dismenorrea), prevede l'unico articolo della pdl, previa certificazione da parte di un medico specialista debitamente presentata al datore di lavoro, avrÓ diritto ad astenersi dal lavoro per un massimo di tre giorni al mese.

La certificazione medica va rinnovata ogni anno entro il 31 dicembre e presentata al datore di lavoro entro il successivo 30 gennaio.

Contributi e indennitÓ piena

Durante l'astensione dal lavoro per "congedo mestruale", alla donna saranno comunque dovute una contribuzione piena ed una indennitÓ pari al 100% della retribuzione giornaliera.

Il congedo mestruale non pu˛ essere equiparato alle altre cause di impossibilitÓ della prestazione lavorativa e indennitÓ spettante alla donna lavoratrice non pu˛ essere computata economicamente, nÚ a fini retributivi nÚ contributivi, all'indennitÓ per malattia.

Ambito di applicazione

Il diritto al congedo mestruale si applica alle lavoratrici con contratti di lavoro subordinato, o parasubordinato, a tempo pieno o parziale, sia a tempo indeterminato, che determinato o a progetto.

Disegno di legge Congedo mestruale
(18/01/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
Le pi¨ lette:
» Il mobbing - guida con raccolta di articoli e sentenze
» Preavviso di licenziamento e dimissioni: durata, conseguenze e fac-simile
» Curriculum vitae: guida alla redazione con fac-simile
» Processo civile telematico: attenzione a come si deposita la sentenza impugnata in Cassazione!
» Equo compenso per tutti: avvocati e professionisti
In evidenza oggi
Udienza celebrata in anticipo senza l'avvocato? Il giudizio Ŕ illegittimoUdienza celebrata in anticipo senza l'avvocato? Il giudizio Ŕ illegittimo
Addio riparazione per lo stalkingAddio riparazione per lo stalking

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF