Sei in: Home » Articoli

Consulta: bocciata la legge antimoschee

No della Corte Costituzionale alla legge della regione Lombardia
una moschea con piazza colma di credenti

di Marina Crisafi – Secco no della Corte Costituzionale alla legge antimoschee emanata dalla regione Lombardia qualche mese fa e subito impugnata dall'esecutivo.

Per la Consulta, i limiti e le regole imposti per la costruzione delle moschee e di altri luoghi di culto violano i principi costituzionali, tra cui quello delle confessioni religiose.

Intanto, incalzano le polemiche e le prese di posizione da parte della Lega. Al duro commento del presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni che dopo la decisione ha scritto su Twitter: "La sinistra esulta: Allah Akbar" è seguito l'annuncio del capogruppo regionale Massimiliano Romeo di un "nuovo progetto di legge con opportune modifiche che otterrà il medesimo risultato del provvedimento impugnato dal governo Renzi".

Le motivazioni della sentenza saranno rese note fra qualche settimana, ma sulla stessa si è espresso il neopresidente della Consulta, Paolo Grossi, durante la conferenza stampa seguita alla sua elezione (leggi: "Consulta: Grossi, "siamo un tribunale" non un organo politico"), affermando che con la decisione di oggi è stata "evitata una discriminazione" nella libertà di espressione religiosa sancita dall'art. 19 della Costituzione.

(24/02/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi
» Il credito dell'avvocato distrattario non è un credito di lavoro
» Carabinieri, concorso per 2.000 posti
» Avvocati: il vademecum sulla privacy
» Pensioni: via la Fornero e tagli a quelle d'oro


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss