In attesa del protocollo Mise/Regioni, il Comitato Unitario Professioni annuncia un'assistenza costante per l'accesso ai finanziamenti
di Valeria Zeppilli - L'estensione anche ai professionisti della possibilità di beneficiare dei fondi dell'Unione Europea è di certo una bella notizia.

Peccato, tuttavia, che districarsi tra i bandi e gli adempimenti burocratici necessari ad ottenere i tanto agognati finanziamenti non è affatto cosa facile.

A tal proposito, il Mise e le Regioni dovrebbero firmare a breve un protocollo per tentare di rendere più leggere e accessibili le varie procedure.

In attesa, però, una buona notizia c'è: il presidente del Comitato Unitario delle Professioni ha infatti annunciato l'imminente apertura, dal prossimo mese di marzo, di un apposito sportello informativo, attivo due giorni a settimana a sostegno dei professionisti che intendano beneficiare dei fondi UE.

Non solo informazione costante agli ordini professionali circa le iniziative disponibili e le opportunità per i professionisti: il nuovo sportello dovrebbe offrire una vera e propria assistenza pratica a tutti coloro che voglio presentare le domande per ottenere i contributi.

Si ricorda che, oltre alle varie agevolazioni previste a tal proposito dalla legge di stabilità 2016, i professionisti potranno accedere a un'ampia serie di fondi europei.

Si pensi, ad esempio, al fondo di garanzia nazionale, alle detrazioni per la riqualificazione energetica, al microcredito, ai finanziamenti a tasso zero selfemployment e al fondo professioni per la formazione continua.

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: