Sei in: Home » Articoli

Sondaggio: l'Europa vieta Facebook agli under 16. Tu sei d'accordo?

Innalzato dall'Europarlamento il limite d'età dai 13 ai 16 anni
Ragazza minorenne con uno smartphone

di Marina Crisafi - Facebook, Twitter, Instagram e persino Gmail vietati ai minori di 16 anni. È il "compromesso" raggiunto dall'Europa sull'età del consenso informatico che si innalza dai 13 ai 16 anni appunto, salvo consenso scritto da parte dei genitori. La novità è frutto di un emendamento al testo che riguarda la protezione dei dati nei territori Ue, il cui voto finale è previsto per giovedì.

Ma la proposta ha già scatenato un'infinità di polemiche tra chi sostiene che prima dei 18 anni non si possono prendere impegni su internet (come la Polonia), chi considera giusto lasciare il limite a 13 anni (sul quale l'Europa si era attestata in linea con gli Stati Uniti) e chi invece considera il dibattito senza senso, sventolando a riprova del proprio scetticismo le statistiche che assicurano che il 70% della popolazione tra i 9 e i 12 anni ha già un profilo su Facebook in barba a qualsiasi regola.

In molti, infine, non hanno nulla contro i 16 anni (anche chi, come l'Italia, fissa la maggiore età a 18 anni), ma tutto dipende dai meccanismi di verifica che saranno approntati. Il testo, sul punto, è molto vago, limitandosi a demandare la responsabilità alle stesse società che gestiscono i social, le quali dovranno assicurarsi che il 16enne sia davvero tale o che crei il suo profilo con il consenso dei familiari o di chi ne fa le veci.

In realtà il limite di accesso al web ai sedicenni era già stato proposto in commissione un paio di anni fa (esattamente nel 2012), ma la cosa era caduta nel vuoto, finché l'Europarlamento ha riaperto la partita, ridelineando i "confini" online e trovando il punto d'accordo, attraverso la facoltà concessa ai singoli Stati di conservare le soglie attualmente in vigore, laddove lo riterranno opportuno.

Il compromesso verrà formalizzato dunque nei prossimi giorni ed entrerà in vigore a partire da gennaio, ma gli Stati avranno due anni di tempo per recepirlo. Per cui se ne parlerà nel 2018 e gli under 16 di oggi possono stare tranquilli.


E tu cosa nei pensi, sei d'accordo con l'innalzamento dell'età da 13 a 16 anni per iscriversi a Facebook?

Rispondi al sondaggio e, se vuoi dire la tua, lascia un commento nell'apposito form

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Seguici anche su Facebook e iscriviti alla newsletter

(17/12/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Il reato di ricettazione
» Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pec
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
» Addio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito è miliardario
In evidenza oggi
Condominio: l'acqua non si stacca ai morosiCondominio: l'acqua non si stacca ai morosi
Accedere all'email altrui è reato anche se si conosce la passwordAccedere all'email altrui è reato anche se si conosce la password

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF