Sei in: Home » Articoli

Partite iva: Da oggi utilizzabile il nuovo modello AA9/12 per la dichiarazione di inizio o di cessazione dell'attivitā

Il nuovo modello č stato approvato con provvedimento del 3 giugno 2015
Team di lavoratori
A partire da oggi (4 giugno 2015) č possibile utilizzare il nuovo modello AA9/12 per la dichiarazione di inizio o di cessazione dell'attivitā oppure per la variazione dei dati.

Il nuovo modello  č stato approvato con un provvedimento del 3 giugno 2015 dell'agenzia delle entrate (n. 75295/2015 qui sotto allegato) ed č cambiato sia nella struttura che nel contenuto.

Il nuovo AA9/12  č aggiornato alle nuove disposizioni che hanno disposto la proroga del regime fiscale agevolato per l'imprenditoria giovanile e per i lavoratori in mobilitā.

Va ricordato infatti che la legge di stabilita per il 2015 ha introdotto un nuovo regime fiscale forfettario ed ha abrogato quello dei "nuovi minimi" ma il decreto milleproroghe che ha reso possibile mantenere il precedente regime fiscale per l'intero anno d'imposta del 2015.
 
Il provvedimento contiene anche le istruzioni e le specifiche tecniche necessarie per chi presenta il modello "AA9/12" in via telematica. 

Il provvedimento e i relativi allegati sono disponibili in questa pagina del sito dell'agenzia delle entrate.

Qui di seguito il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate sfogliabile e, subito sotto, il PDF da scaricare.
Vai PDF da scaricare del provvedimento 75295/2015 dell'Agenzia delle Entrate
(04/06/2015 - N.R.)
Le pių lette:
» Addio definitivo alla Siae
» Processo civile: nessun obbligo di depositare in appello il fascicolo di primo grado
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Avvocati: ecco come effettuare il cumulo per andare in pensione prima
» Arriva lo stop per legge alle bollette a 28 giorni
In evidenza oggi
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Responsabilitā medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilitā medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF