La Corte di Cassazione ha convalidato le condanne, per lesioni colpose, nei confronti di tre produttori di valvole cardiache. Secondo il giudizio della Corte, i titolari delle case produttrici delle valvole cardiache all'ospedale Molinette di Torino svolgevano dei compiti che "non potevano prescindere da una visione d'insieme delle problematiche anche tecnico-produttive della compagine". In particolare, la quarta sezione penale, rigettando i ricorsi dei produttori brasiliani ha spiegato che "gli ovvi riflessi sul piano della gestione finanziaria e contabile nonché sul piano del "marketing" ricollegabili all'attività di fabbricazione dei dispositivi e a quella prodromica della commercializzazione, hanno impedito per il Tribunale e per la stessa Corte, per ciò solo, di ritenere qualcuno dei tre imputati estranei alle relative valutazioni e immuni da responsabilità al riguardo".

Altre informazioni su questa sentenza
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: