Sei in: Home » Articoli

Cassazione: va assolta la moglie che non ha adempiuto provvedimento su affido di cui era stata informata solo telefonicamente

I provvedimenti sull'affido dei figli devono essere formalmente notificati alla parte interessata e non basta una semplice informativa telefonica. Il chiarimento arriva dalla Corte di Cassazione che ha assolto una durante le feste di Natale. La Corte (Sesta Sezione Penale sentenza n.6987/2011) fa rilevare che la donna era venuta a conoscenza del provvedimento solo a seguito di una telefonata dell'ex marito. Il provvedimento, per, le era stato notificato solo successivamente. La donna era stata gi assolta dalla Corte d'Appello di Messina ma il marito si era rivoltyo alla suprema corte sostenendo che la donna aveva eluso il provvedimento del giudice dato che lui stesso aveva comunicato telefonicamente le modifiche sul diritto di visita del figlio. Come si legge in sentenza "L'assunto del ricorrente che avrebbe, tramite telefono, informalmente comunicato alla moglie separata la nuova regolamentazione stabilita dal giudice civile circa le modalita' di affidamento del figlio minore, non puo' integrare la legale e piena conoscenza delle statuizioni giudiziarie alla cui osservanza [...] era obbligata".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(04/03/2011 - Roberto Cataldi)
Le pi lette:
» Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Catasto: gratuita la consultazione delle visure
» PAS: non una patologia ma un comportamento illecito
» WhatsApp: solo 2 minuti di tempo per cancellare i messaggi
» Diritto di famiglia: possibile imporre al minore di frequentare l'altro genitore?
In evidenza oggi
Equitalia: senza prova della notifica delle cartelle la procedura esecutiva  nullaEquitalia: senza prova della notifica delle cartelle la procedura esecutiva nulla
Migranti: i minori non potranno mai essere respinti. Ok alla nuova leggeMigranti: i minori non potranno mai essere respinti. Ok alla nuova legge
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF