Sei in: Home » Articoli

Autorità per Energia, bilancio su sette anni di lavoro

Il Presidente dell'Autorità per l'Energia, Alessandro Ortis, ha voluto fare un bilancio del primo settennato dell'organo da lui guidato, sostenendo la qualità e l'importanza degli sforzi compiuti, nella direzione di un mercato liberale, in cui vi siano concorrenza e trasparenza, tali da consentire al consumatore-utente di usufruire di servizi, al minimo costo, con la qualità migliore possibile e in condizioni di scelta trasparenti. Lo ha specificato lo stesso presidente, nel corso di una riunione con il CNCU, il consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti, ribadendo quanto sia stato utile il confronto e lo stimolo ricevuto proprio dalle associazioni in difesa dei diritti dei consumatori. Ortis ha ribadito l'importanza di una proficua collaborazione con il CNCU, anche sostenendolo da un punto di vista finanziario, esprimendosi per una prosecuzione dei finanziamenti appropriati che possano consentire all'organismo dei consumatori di continuare a svolgere il proprio operato. Parole poi di difesa del proprio lavoro svolto, ad esempio, per avere una maggiore trasparenza nella lettura delle bollette e nella istituzione di strumenti a difesa del cittadino-utente, come gli sportelli per il consumatore, al fine di renderlo più informato e consapevole dei servizi offerti sul mercato energetico, e quindi consentirgli di operare scelte adeguate.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/02/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Il reato di violenza privata
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Biciclette: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Gli eredi legittimi: chi sono e quale è la differenza con i legittimari
» Colpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
In evidenza oggi
Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanzaDdl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
L'ombra del dubbio: quando il caso limite mette in crisi il sistema giudiziarioL'ombra del dubbio: quando il caso limite mette in crisi il sistema giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF