Sei in: Home » Articoli

Sicurezza: in arrivo decreto anti-stupro. Niente domiciliari per reato di violenza sessuale

Novità in arrivo sul fronte sicurezza. Dopo il ripetersi di episodi di violenza sessuale che hanno creato allarme in tutta la collettività, il governo ha deciso di intervenire con misure dirette a contrastare il fenomeno. Fonti governative parlano di un vero e proprio giro di vite contro gli autori di violenze sessuali. L'annunciato decreto escluderà la possibilità di concedere gli arresti domiciliari a chi è accusato di stupro. Al fine poi di favorire le vittime di violenza sessuale si vuole prevedere il diritto al gratuito patrocinio per chi ha subito violenza. Anche i sindaci avranno maggiori poteri di intervento e potranno ''utilizzare cittadini volontari, ovviamente non armati, per il controllo del territorio''. Le nuove norme, che dovrebbero approdare al prossimo CDM venerdì, si propongono l'obiettivo di assicurare la certezza della pena e un aumento degli organici della polizia, compatibilmente con i vincoli di bilancio.
(16/02/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF