Sei in: Home » Articoli

Sanità: Associazione Dossetti chiede ripristino del Ministero della Salute

Corrado Stillo, responsabile dell'Osservatorio per la tutela e lo sviluppo dei diritti dell'Associazione "Giuseppe Dossetti: i Valori", ha richiamato l'attenzione sull'urgenza di ripristinare il Ministero della Salute, "alla luce dell'aumento della richiesta che proviene dai cittadini italiani di avere piu' efficienza, piu' modernita' e piu' uniformita' nella tutela del diritto alla salute". In una nota Stilo afferma che "solo conferendo un rango importante a livello ministeriale il Governo potrebbe dimostrare l'interesse nazionale ad un nuovo impulso nella programmazione, nella ricerca, nella lotta agli sprechi, di cui la sanita' italiana ha oggi urgente bisogno". Nel Paese, prosegue Stillo, si registrano livelli non omogenei di assistenza sanitaria che variano da una regione all'altra.
Difformità inoltre si registrano anche "in materia etica, come il caso Englaro sta dimostrando in questi giorni". Ma non basta, Stillo richiama l'attenzione anche su diverse problematiche come l'iter legislativo contrastato sul testamento biologico, i disagi delle liste d'attesa, la carenza di posti letto ospedalieri. "Per questi e altri non meno importanti motivi - conclude Stillo - chiediamo un'assunzione di responsabilità maggiore dell'Esecutivo nel trattare la materia sanitaria con il ripristino, in tempi urgenti, del ministero della Salute come organo di politica sanitaria di coordinamento, di implementazione e di nuovo impulso per la razionalizzazione e l'efficienza sanitaria".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(01/02/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Autovelox: nei centri abitati serve la pattuglia
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF