Sei in: Home » Articoli

Contratto di viaggio turistico: rapporti tra viaggiatore, organizzatore e intermediario

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 16868/02, ha affermato che ?il contratto di organizzazione di viaggio concluso da un agente intermediario per il viaggiatore dà luogo ad un rapporto diretto tra viaggiatore e organizzatore di viaggi?. Inoltre, tra il viaggiatore e l'intermediario che faccia constare tale sua qualità nei documenti di viaggio, sorge anche un contratto di mandato caratterizzato da poteri di rappresentanza. Ne consegue che, a norma dell?art. 1719 Cod. Civ., il viaggiatore è tenuto a fornire all'intermediario i mezzi necessari per l'esecuzione del mandato e, nel caso in cui l'agente, in forza di questo rapporto, assuma l'obbligo verso l'organizzatore del pagamento del corrispettivo e delle penali per l'annullamento del viaggio, il viaggiatore è tenuto a rimborsargli i fondi eventualmente anticipati per tali pagamenti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/12/2002 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza è remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF