Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Studente muore in incidente? Si al danno patrimoniale per i genitori

Se in un incidente stradale perde la vita uno studente, i genitori hanno diritto al risarcimento del danno patrimoniale anche se il ragazzo non percepisce redditi. E' quanto stabilisce una sentenza della Corte di Cassazione (Terza sezione civile, n.4791) che ha così accolto il ricorso di una madre che si era vista negare dalla Corte di Appello il diritto al risarcimento.
I giudici di merito avevano rilevato che il ragazzo, inquanto studente, non percepiva reddito e "non era presumibile che il giovane avrebbe trovato in breve tempo lavoro".
La Corte di Cassazione ha ribaltato il verdetto ed ha quindi riconosciuto alla madre il diritto ad essere risarcita. I giudici della Corte hanno infatti osservato che il giovane studente seguiva un corso di elettronica e "avrebbe, del tutto prevedibilmente, di li' a breve terminato gli studi e prodotto reddito, contribuendo, con alto grado di probabilita', al menage familiare, in considerazione della qualita' di modestissima pensionata della madre".
Nell'impianto motivazionale, i giudici di Piazza Cavour hanno ricordato che "il danno futuro è un danno risarcibile se questo si configura come un danno probabile.
Nel caso preso in esame "il giovane deceduto, anche alla luce del tipo di studi intrapreso, avrebbe trovato utile impiego, la cui concreta retribuzione, al di la' della ipotetica entita', sarebbe senz'altro stata devoluta in parte ai bisogni familiari".
(08/03/2007 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» La buona fede contrattuale
» Decreto ingiuntivo: quando si prescrive?
» Rumori in condominio: quando possono fondare il reato di disturbo della quiete
» Avvocati: online la nuova banca dati gratuita
» Fino a 169 euro di multa per chi guida troppo piano
In evidenza oggi
Papa: società "stolta" che costringe i vecchi a lavorare e i giovani a restare disoccupatiPapa: società "stolta" che costringe i vecchi a lavorare e i giovani a restare disoccupati
Arriva l'112: il numero unico per le emergenzeArriva l'112: il numero unico per le emergenze
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF