Sei in: Home » Articoli

Le ultime modifiche alla Legge Finanziaria 2006

Il Senato (Seduta del 9 novembre 2005) ha dato il via libera alla Finanziaria 2006 approvando il maxiemendamento del Governo 1.2000. Il provvedimento (su 254 votanti, 158 senatori hanno votato sì, mentre i voti contrari sono stati 96; nessun astenuto) prevede lo stanziamento di 1,1 miliardi per le famiglie (gran parte del quale destinato al bonus per tutti i nati del 2005); la riduzione del costo del lavoro per 2 miliardi di euro; la nascita della Banca del Sud; l?indennizzo per le vittime delle frodi finanziarie; la riduzione del 10% per gli stipendi dei politici; i tagli per la spesa di ministeri, enti locali, Ferrovie, Anas; la riduzione delle risorse per il Fondo unico per lo spettacolo e quelle per la cooperazione e le missioni di pace. Con il via libera alla Nota di variazioni e al disegno di legge di Bilancio, il Senato ha concluso ufficialmente la sessione di bilancio. I provvedimenti passano ora all'esame della Camera dei Deputati. Nella seduta del 10 novembre scorso, con 163 voti favorevoli e 126 contrari, l'Assemblea del Senato ha approvato anche l'emendamento del Governo interamente sostitutivo del decreto legge n. 203 recante 'Misure di contrasto all'evasione fiscale e disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria'. Anche questo provvedimento passa ora alla Camera dei Deputati per l'approvazione finale.
Le modifiche del Senato alla finanziaria 2006
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(16/11/2005 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
» Isee: il software Inps per calcolarlo online
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF