Sei in: Home » Articoli

Frasi minacciose durante una lite condominiale? Non è reato

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 26079/2005) ha stabilito che non commette reato che profferisce frasi minacciose durante una lite condominiale. I Giudici del Palazzaccio hanno precisato che in tali casi, lo sfogo del condomino non integra gli estremi del reato di minaccia se, considerato anche il contesto nelle quali vengono espresse, non vi è la prova sufficiente in ordine alla portata minacciosa della frase pronunciata.
Leggi la motivazione della sentenza
(14/11/2005 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: ne resteranno solo 100mila
» Stalking: reato cancellato con i soldi … anche se la vittima non vuole
» Usucapione: il possesso dei genitori si trasmette ai figli
» Multe non pagate? Niente passaporto
» Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
In evidenza oggi
Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reatoAvvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
Avvocato madre: arriva il legittimo impedimento per leggeAvvocato madre: arriva il legittimo impedimento per legge
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

La riforma del processo penale è legge
Le novità e il testo