Sei in: Home » Articoli

SCUOLA - Diritti degli alunni - Maledetti compiti per le vacanze - Addio unanime a una prassi ingiusta

bus scuola id10133
Alle h.10:52 del 19 gen '12 LUCIA VALLE scrive a POSTA e RISPOSTA n.217 il seguente dispaccio: "Sono una ex dirigente scolastica, in servizio presso un Istituto Comprensivo (materna -elementare -media di 1^ grado) fino all'a.s. 2002/2003. Quando ho avuto notizie dai genitori che durante le vacanze di Natale gli alunni erano stati eccessivamente caricati di compiti, alla successica riunione del Collegio Docenti Unitario ho fatto presente agli insegnanti che le 'vacanze 'erano destinate agli alunni e non ai docenti i quali, durante il periodo di sospensione delle lezioni, rimanevano invece formalmente in servizio. Ho quindi affermato che, come dovevano studiare gli alunni anche se in vacanza, tanto più dovevano farlo i loro insegnanti. Di conseguenza, sarebbero state inserite in futuro nel calendario dei loro impegni obbligatori di servizio anche alcune riunioni durante i giorni non festivi del periodo natalizio; quindi dovevano fin da quel momento prendere nota per rimanere a disposizione in detti periodi.
Il risultato di tale intervento si può facilmente capire: un addio unanime a questa prassi ingiusta!" Che dire, cara Lucia, apprezzo il fatto che abbia voluto ricordare ai docenti che i doveri sono uguali per tutti. Sarei però dell'idea che le vacanze vadano rispettate. La rimando a un precedente articolo in cui si riporta l'opinione del Prof. ITALO FARNETANI ( SCUOLA - Alunni - COMPITI PER LE VACANZE o PER I FESTIVI - Il pediatra Italo FARNETANI dice no!.
Un feedback a questo articolo mi è arrivato da un abituale lettore di questa rubrica: "Pienamente d'accordo con il Prof. Farnetani. Le vacanze servono a staccare sia per i docenti che per gli studenti. Così come quando qualunque categoria va in ferie non gli viene detto di svolgere dei lavori a casa così per studenti e docenti ci vuole il diritto allo stacco".
Vedi le news associate al tag: Compiti vacanze
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(24/01/2012 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF