Addio alla Forestale: sarà "assorbita" da altro corpo di polizia

È una delle novità previste dalla riforma della Pubblica Amministrazione approvata dalla Camera e ora all'esame definitivo del Senato
Foresta

di Marina Crisafi – Presto la forestale diventerà un ricordo. L'intero corpo, infatti, cesserà di esistere per essere assorbito da altra forza di polizia, probabilmente dai carabinieri e dai vigili del fuoco.

È una delle più eclatanti novità introdotte dalla riforma della Pubblica Amministrazione che ha avuto il via libera da Montecitorio nei giorni scorsi e che ora si appresta ad essere esaminata dal Senato per diventare legge dello Stato (leggi “Riforma della Pubblica Amministrazione: OK dalla Camera. Ecco le novità”). Dopo di che spetterà al Governo emanare i decreti attuativi che diano forma definitiva alla delega sulla P.A.

L'obiettivo è quello di riorganizzare la macchina statale con apparati più snelli ed efficienti e soprattutto ridurre i costi derivanti da uffici e corpi ridondanti o che si sovrappongono ad altri già esistenti in termini di funzioni e personale.

La soppressione della Forestale rientra proprio nell'ottica della spending review.

Il corpo verrà quindi innanzitutto “smembrato”, dirottando mezzi, risorse e personale impegnati in operazioni anti-incendio ai vigili del fuoco e alla fine interamente fuso, confluendo in un'altra forza di polizia, probabilmente i carabinieri.

Successivamente, come prevede la delega, si provvederà al riordino dell'intero assetto organizzativo e funzionale delle quattro forze dell'ordine rimaste.

Una simile sorte toccherà anche alle Prefetture, a diverse sedi periferiche dello Stato (ragionerie, archivi, ecc.) e alle Camere di commercio che subiranno drastici tagli (da 105 a 60).

(18/07/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Il 'bon ton' degli avvocati
» Guide di diritto penale
» Magistrati: i 5 peggiori vizi che rendono furibondi gli avvocati
» Pensioni: trovato l'accordo. Cosa cambia da gennaio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF