In agenda per il 2010, tra i punti all'ordine del giorno del Governo, ci sono riforma del fisco e ammortizzatori sociali. L'obiettivo dichiarato è quello di sostenere i consumi e gestire la crisi dell'occupazione. In relazione agli incentivi al consumo si ipotizzano contributi per l'auto e ammortizzatori sociali. Ma si parla anche di una riforma fiscale strutturale. Secondo il ministro dell'economia non ci saranno "rattoppi" e quindi niente interventi spot su irpef e irap. Si pensa piuttosto a trovare le risorse necessarie per operare un taglio organico delle tasse senza produrre ulteriore deficit. Il primo passo dovrebbe essere un alleggerimento della pressione fiscale entro la meta' del 2010 a cominciare dalle famiglie con figli.
Vai all'approfondimento: le priorità per 2010
Vai all'approfondimento: le priorità per 2010
Condividi
Feedback

(04/01/2010 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: illecito chiedere compensi al cliente ammesso al gratuito patrocinio
» Coronavirus: mutui sospesi fino al 30 settembre su richiesta