I pubblici dipendenti non possono fare telefonate per motivi privati con il telefono dell’ufficio. Lo ha ribadito la sesta sezione penale della Corte di Cassazione specificando che non ha alcun rilievo il fatto che l’apparecchio sia stato utilizzato una sola volta al giorno e con un costo di pochi centesimi di euro. Le telefonate private dall’ufficio sono ammesse solo in casi eccezionali ed è comunque necessario informare il dirigente. Se la chiamata non è caratterizzata da “rilevanti” e “contingenti” esigenze personali, secondo quanto deciso dalla Corte, si rischia l’incriminazione per peculato d’uso.
Condividi
Feedback

(17/09/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Coronavirus: stop agli incontri tra padre e figlio residenti in comuni diversi
» Sospensione del mutuo: ecco il modello