Sei in: Home » Articoli

Sospensione cautelare facoltativa dei pubblici dipendenti

La Pubblica Amministrazione può disporre a sua discrezione la sospensione cautelare facoltativa dal servizio del pubblico dipendente, dopo che si è esaurita quella obbligatoria. Lo ha stabilito la Quarta Sezione del Consiglio di Stato (Sent. n. 5019/04), precisando che in questo caso la P.A. è tenuta ad indicare quali ragioni ostino al reinserimento del soggetto nella struttura pubblica. Tali ragioni devono generalmente riguardare fatti e circostanze che, in relazione alla gravità degli addebiti e all'ufficio ricoperto dal soggetto, determinano un discredito dell'Amministrazione e un disagio nell'ambito dell'ambiente di lavoro, dove la presenza di un soggetto indagato per illeciti penali può indubbiamente creare un clima di non buona operatività.
(23/08/2004 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» La Cassazione sugli atti degli avvocati nelle indagini difensive
» Reddito di cittadinanza: come richiederlo
» Curriculum vitae: guida alla redazione con fac-simile
» Pensioni quota 100
» Una legge per punire chi avvelena i cani
Newsletter f g+ t in Rss