Con provvedimento 24 dicembre 2003 il Ministro dell'attività produttive ha determinato i criteri per la nomina dei commissari straordinari per l'amministrazione delle imprese in stato di insolvenza. Il commissario straordinario deve essere scelto tra persone iscritte da almeno cinque anni negli albi professionali di avvocati, dottori commercialisti, ragionieri e periti commerciali o persone in possesso di laurea in materie giuridiche, economiche o ingegneristiche o tecnico-scientifiche o diploma di ragioniere e perito commerciale e una specifica esperienza nel settore.

(Ministero delle attività produttive, Provv. 24/12/2003, G.U. 06/04/2004, 81)

(News pubblicata su autorizzazione di www.leggiditalia.it)

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: