Sei in: Home » Articoli

Garante Privacy: sulle centrali rischi private

Il Garante per il trattamento dei dati personali, con la newsletter dello scorso 30 novembre, ha ribadito il proprio orientamento sull?operatività delle centrali rischi private. Ha infatti riconosciuto illecita la condotta della centrale che conserva nel proprio archivio, consultabile da un ampio numero di istituti e banche che erogano credito al consumo, il nominativo di una persona che ha restituito da più di un anno un prestito, senza perdite per la società. Più precisamente, secondo il Garante non è sufficiente sospendere temporaneamente la visibilità dei dati personali, ma è necessario cancellarli del tutto.
(18/12/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Mancato mantenimento figli: reato anche se non c'è stato di bisogno
» Salvini: presto censimento o anagrafe dei Rom
» Assegno di invalidità: l'accertamento dei requisiti per il riconoscimento
» Il Ctu deve essere pagato da tutti
» Arriva il decreto dignità


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss