Sei in: Home » Articoli

Cassazione: offese al telefono? Si puo' farla franca

Le offese al telefono? Si puo' farla franca e non avere condanne. Basta che queste vengano rivolte non al diretto interessato ma a qualche altro componente della famiglia. Per quanto ''offensive'' e fastidiose possano essere le chiamate, l'autore di queste telefonate non sara' condannato. Parola di Cassazione che ha cancellato la pena inflitta ad una signora napoletana, Rosa M., condannata dal tribunale a 206 euro di multa per aver offeso la reputazione di Lucia N., parlando al telefono ora con la madre della giovane ora con il fratello. Per la Suprema Corte (sentenza 32689) non ci puo' essere condanna perche' il reato di ingiuria sussiste solo se l'offesa viene rivolta direttamente alla persona interessata, mentre ''la diffamazione richiede, quale requisito indispensabile per la sua configurabilita', che la divulgazione del fatto offensivo avvenga quanto meno nei confronti di due persone, qualunque sia il mezzo utilizzato''.
(30/08/2003 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» ResponsabilitÓ medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
In evidenza oggi
Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderireAssicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF