logo studio cataldi

Andrea Cagliero


Ultimi articoli pubblicati dall'autore Andrea Cagliero:

Messa alla prova anche per gli enti
Il Tribunale di Perugia si discosta dall'orientamento delle Sezioni Unite della Cassazione: ammissibile la messa alla prova per l'ente

Legittima difesa: quando sussiste?
Commento alla sentenza sulla nota vicenda di Grinzane, che ha visto un gioiellere uccidere i rapinatori del proprio negozio

La Corte Costituzionale boccia l'art. 69, comma 4, del codice penale
Per la Consulta è costituzionalmente illegittimo l'art. 69 c. 4 c.p. nella parte in cui vieta il giudizio di prevalenza dell'attenuante ex art. 74 c. 7 DPR 309/90

Omicidio in famiglia e bilanciamento attenuanti
La Consulta ha dichiarato costituzionalmente illegittimo l'art. 577 comma 3 c.p. nella parte in cui vieta la prevalenza delle attenuanti ex artt. 62 n.2 e 62 bis c.p.

L'art. 581, comma 1 ter c.p.p., non si applica al detenuto
La Cassazione ha chiarito che l'elezione di domicilio in sede di impugnazione non è necessaria se l'imputato è detenuto

Il caso del 'palpeggiamento' da 10 secondi: violenza o no?
La studentessa molestata dall'operatore scolastico: analisi della motivazione della sentenza del tribunale di Roma

Diritto al silenzio: incostituzionali gli artt. 64 c. 3 c.p.p. e 495 c. 1 c.p.
Per la Consulta, gli artt. 64 c.p.p. e 495 c.p. sono incostituzionali se le false dichiarazioni dell'indagato/imputato non sono precedute dall'avviso della facoltà di non rispondere

Il rinvio ex art. 24-bis c.p.p. deve essere motivato
Secondo la Cassazione, il giudice investito della questione o che intenda rilevarla d'ufficio deve motivare l'ordinanza di rinvio a pena di inammissibilità

Cassazione: non si può geolocalizzare una persona senza il sì del giudice
E' viziata da inutilizzabilità patologica l'acquisizione dei dati di geolocalizzazione di utenze telefoniche e telematiche senza decreto motivato dell'Autorità giudiziaria

Cassazione: la messa alla prova non è applicabile alle società
Risolvendo il contrasto in tema di legittimità ad impugnare da parte del P.G., le Sezioni Unite della Cassazione negano l'accesso alla MAP agli enti responsabili ex D.Lgs. 231/2001

Cumulo pene: applicazione art. 20bis cp e contestuale sospensione ex art. 656 cpp
Il GIP di Brindisi apre ad un'intepretazione progressista in ordine ad un cumulo materiale di pene detentive che, singolarmente valutate, non superino i 4 anni

Rimessione in termini per scelta rito abbreviato: primi effetti della riforma Cartabia
Due ordinanze del Tribunale di Latina e di Perugia, vista la nuova formulazione dell'art. 442 c.2 bis c.p.p., hanno riconosciuto all'imputato la rimessione in termini per la scelta del rito abbreviato

Stupefacenti: la Cassazione fissa i limiti della lieve entità
La Cassazione prova a fissare i limiti ponderali per il riconoscimento della lieve entità nella detenzione di sostanze stupefacenti

La Cassazione sul rapporto tra statuizioni civili e prescrizione del reato
Per le Sezioni Unite della Cassazione, il giudice d'appello deve revocare le statuizioni civili se accerta che, anche sulla base di mere valutazioni difformi, il reato sia prescritto prima della sentenza di primo grado

Ponte Morandi: esclusione dell'ente come responsabile civile
L'ordinanza del tribunale di Genova di esclusione quali responsabili civili di Aspi S.p.a e Spea Engineering S.p.a., in quanto già indagate e condannate in via definitiva con applicazione pena ex. art. 444 c.p.p.

La particolare tenuità del fatto non esclude la condanna al risarcimento
Costituzionalmente illegittimo l'art. 538 c.p.p. (Corte Cost. sent. 173/2022) nella parte in cui non prevede che il giudice, assolvendo ex art.131 bis c.p., possa decidere sulle statuizioni civili

Autoriciclaggio l'acquisto di bitcoin con denaro provento di delitto
Secondo la Cassazione, sussiste il reato di autoriciclaggio laddove il denaro, provento di reato, venga utilizzato per l'acquisto di moneta virtuale.

D.Lgs. 231/2001: la contestazione va tradotta nella lingua del legale rappresentante
Per il GIP del tribunale di Milano, agli enti esteri va riconosciuto il diritto alla traduzione degli atti nella lingua conosciuta dal legale rappresentante

Applicabile il 131 bis c.p. anche in caso di reato continuato
Per le Sezioni Unite della Cassazione, la pluralità dei reati non è di per sé ostativa alla causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto

Misure cautelari: obbligo di notifica ai parenti della persona offesa deceduta
Per le Sezioni Unite della Cassazione c'è l'obbligo di notifica ai parenti, in caso di dipartita della persona offesa, purché abbiano nominato difensore ovvero dichiarato/eletto domicilio