La responsabilità dell'appaltatore per difformità e vizi dell'opera, rovina e difetti di cose immobili: il codice civile commentato e le formule di One LEGALE
In Italia stiamo assistendo, grazie anche alla possibilità di accedere ai c.d. "bonus", ad un vero e proprio boom delle ristrutturazioni. Il tema della responsabilità dell'appaltatore per difformità e vizi dell'opera, rovina e difetti di cose immobili, è dunque oggi più che mai attuale.

Il Codice civile prevede che l'appaltatore sia tenuto alla garanzia per le difformità e i vizi e che la stessa non è dovuta se il committente ha accettato l'opera e le difformità o i vizi erano da lui conosciuti o erano riconoscibili, purché, in questo caso, non siano stati in mala fede taciuti dall'appaltatore (art. 1667).

L'art. 1669 prevede, altresì, che quando si tratta di edifici o di altre cose immobili destinate per la loro natura a lunga durata, se, nel corso di dieci anni dal compimento, l'opera, per vizio del suolo o per difetto della costruzione, rovina in tutto o in parte, ovvero presenta evidente pericolo di rovina o gravi difetti, l'appaltatore è responsabile nei confronti del committente e dei suoi aventi causa, purché sia fatta la denunzia entro un anno dalla scoperta.

Scarica lo Speciale

Oggi One LEGALE ti offre in omaggio un contenuto nel quale propone due articoli del Codice civile commentato:

  • Art. 1667 c.c. (Difformità e vizi dell'opera)
  • Art. 1669 c.c. - Rovina e difetti di cose immobili

E due formule:

  • Atto di citazione per difetti di costruzione (art. 1667 c.c.)
  • Responsabilità dell'appaltatore (art. 1669 c.c.)

Lo speciale Responsabilità dell'appaltatore affronta aspetti importanti tra i quali:

  • Natura della garanzia per difformità e vizi dell'opera
  • Difformità e vizi apparenti ed occulti
  • Il riconoscimento o l'occultamento da parte dell'appaltatore
  • La prescrizione
  • Caratteristiche e natura della responsabilità dell'appaltatore
  • L'immobile di lunga durata
  • Rovina e pericolo di rovina
  • I gravi difetti
  • Casistica
  • I termini
  • L'azione giudiziale

Scarica lo Speciale



In evidenza oggi: