L'ammissione al beneficio è subordinata all'accertamento dei requisiti da parte della Giunta Esecutiva della Cassa, e l'esito dell'istanza sarà comunicato ad ogni singolo richiedente al termine dell'istruttoria

Esonero pagamento contributi minimi, i casi

[Torna su]

È disponibile sul sito web della Cassa l'istanza online di esonero dal pagamento dei contributi minimi 2022, ex art.27 del Regolamento Unico della Previdenza Forense. A chiarirlo è un comunicato della direzione generale pubblicato sul sito della Cassa forense. In particolare, l'esonero può essere chiesto per una sola volta nell'arco dell'intera vita professionale e solo in presenza di uno dei casi previsti dal settimo comma dell'ex art. 21, legge 247/2012, ossia:

- donne avvocato in maternità e nei primi due anni di vita del bambino o, in caso di adozione, nei successivi due anni dal momento dell'adozione stessa (l'esenzione si applica, altresì, agli avvocati vedovi o separati affidatari della prole in modo esclusivo);

- avvocati che dimostrino di essere affetti o di essere stati affetti da malattia che ne ha ridotto grandemente la possibilità di lavoro;

- avvocati che svolgano comprovata attività di assistenza continuativa di prossimi congiunti o del coniuge affetti da malattia qualora sia stato accertato che da essa deriva totale mancanza di autosufficienza.

Solo nel caso di maternità/adozione, l'esonero dal pagamento della contribuzione minima può essere richiesto anche per eventi successivi al primo e fino ad un massimo di tre complessivi. Per aver titolo ad un successivo esonero per maternità o adozione l'iscrizione alla Cassa deve essere in atto continuativamente da almeno tre anni al momento dell'evento.

Esonero pagamento contributi minimi, presentare domanda

[Torna su]

Le domande di esonero dal pagamento dei contributi minimi 2022 potranno essere presentate dagli iscritti alla Cassa, con riferimento alla contribuzione minima del medesimo anno, entro e non oltre il 30 settembre 2022, esclusivamente mediante la procedura web appositamente realizzata e disponibile sul sito della Cassa nella sezione Accesso Riservato - posizione personale - Istanze OnLine - istituti facoltativi - esonero art. 27". Non può essere oggetto di esonero il contributo di maternità e resta comunque dovuto il pagamento di quanto dovuto in autoliquidazione all'esito della compilazione del Modello 5/2023, sulla base dell'effettivo reddito netto professionale e volume d'affari iva prodotti nell'anno 2022. A coloro che trasmetteranno l'istanza online di esonero per malattia o per assistenza a congiunto, i competenti uffici di Cassa invieranno un apposito modulo da compilare per l'idonea certificazione.

Esonero pagamento contributi minimi, ammissione al beneficio

[Torna su]

L'ammissione al beneficio è subordinata all'accertamento dei requisiti da parte della Giunta Esecutiva della Cassa, e l'esito dell'istanza sarà comunicato ad ogni singolo richiedente al termine dell'istruttoria.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: