Arriva il nuovo regolamento dell'Unione europea con la stretta sulle sostanze chimiche: i vecchi colori non si potranno più usare

Tatuaggi, i colori vietati dall'Ue

[Torna su]

Torneranno in bianco e nero i tatuaggi, almeno per un po' di tempo. Dall'Unione europea arriva un nuovo divieto che riguarda proprio l'inchiostro utilizzato per i disegni permanenti sulla pelle: dal 4 gennaio non potranno più essere utilizzati alcuni pigmenti.

In particolare giallo, rosso, arancione. Gli unici colori utilizzabili saranno il bianco e nero, gli unici che non contengono l'isopropanolo, un ingrediente che si aggiunge al colore per sterilizzarlo, ora ha vietato. A marzo 2015 la Commissione Europea aveva chiesto all'Agenzia Europea della Chimica di preparare un report di valutazione dei rischi per la salute umana per determinare le sostanze chimiche contenute nelle miscele utilizzate per i tatuaggi e il trucco permanente.

Nel 2020 l'Ue annunciava che la Commissione stava compiendo un passo importante per proteggere la salute dei cittadini dell'Ue dalle sostanze chimiche pericolose contenute proprio in queste miscele. Con una nuova restrizione adottata 2 anni fa, l'Unione cerca di proteggere i cittadini indipendentemente dal Paese in cui vengono tatuati e dal fatto che l'inchiostro sia prodotto nella Ue o no.

Tatuaggi, le nuove regole europee

[Torna su]

Le nuove regole prevedono che le sostanze chimiche negli inchiostri per tatuaggi in tutta l'Unione Europea saranno soggette alle restrizioni imposte dal regolamento Reach, punto 75, allegato 12. Si tratta di un regolamento dell'Unione europea, adottato per migliorare la protezione della salute umana e dell'ambiente dai rischi che possono derivare dalle sostanze chimiche, aumentando al contempo la competitività dell'industria chimica dell'UE. Il regolamento va applicato a tutte le sostanze chimiche: non solo quelle utilizzate nei processi industriali, ma anche quelle di uso quotidiano, ad esempio i prodotti per la pulizia o le vernici, come pure quelle presenti in articoli quali indumenti, mobili ed elettrodomestici. Per tale motivo questo regolamento ha un impatto sulla maggioranza delle aziende presenti nell'UE. Le regole sono così severe che quasi nessuno dei colori comuni potrà essere più utilizzato pe i tatuaggi.

Tatuaggi, le eccezioni per il verde e il blu

[Torna su]

Da un lato quindi ci sono i colori banditi perché contenenti l'isopropanolo, come abbiamo visto, in primis, giallo, rosso, arancione, dall'altro l'Unione europea ha fatto eccezione per due colori: il blu15 e il verde7. Perché se per i colori incriminati esistono in natura dei sostitutivi, ossia pigmenti alternativi, per queste due tonalità no. Così la Ue ha deciso di concedere un altro anno ai produttori per trovare una soluzione.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: