A partire dal 4 novembre 2021 il sistema di verifica "Greenpass50+" dell'Inps si è arricchito di nuove funzionalità

Greenpass50+, servizio implementato

[Torna su]

A partire dal 4 novembre 2021, il sistema di verifica "Greenpass50+" dell'Inps si è arricchito di nuove funzionalità. L'Istituto, per venire incontro alle esigenze organizzative territoriali delle aziende, renderà disponibile una nuova funzionalità, da attivare in fase di accreditamento, come chiarisce lo stesso Istituto in un comunicato.

Leggi anche Greenpass50+ la verifica Inps del certificato verde

La nuova funzionalità consentirà ai datori di lavoro con più di 50 dipendenti di verificare il possesso della certificazione verde dei propri dipendenti. La nuova funzionalità di verifica, tuttavia, potrebbe non funzionare tra le ore 20 e le 24 di ogni giorno.

Greenpass50+, la nuova funzionalità

[Torna su]

La nuova funzionalità, da attivare in fase di accreditamento, consente di "assegnare" a ciascun "Verificatore" un insieme ben definito di codici fiscali dei dipendenti dell'azienda e, solo per questi, il "Verificatore" potrà effettuare la verifica del possesso del green pass, ferma restando la loro presenza nei flussi UNIEMENS -POSAGRI- ListaPosPA dell'azienda. In particolare, nel messaggio dell'Inps n. 3768, pubblicato il 3 novembre 2021 (in allegato), sono puntualizzate le caratteristiche della nuova funzionalità, indicando nel dettaglio tutte le fasi di inserimento degli elementi necessari per il processo di verifica, relativi ai "Verificatori" accreditati ed ai dipendenti.

La funzionalità implementata, si può attivare con l'inserimento dei singoli codici fiscali dei dipendenti, ed anche massivamente prevedendo l'importazione di un file, in formato .CSV, il cui template è scaricabile dall'applicazione stessa.

Greenpass50+, i verificatori

[Torna su]

I "Verificatori" selezionano, tra i dipendenti presenti nell'elenco visualizzato, solo il personale effettivamente in servizio di cui è previsto l'accesso ai luoghi di lavoro, ovvero escludono gli assenti dal servizio e i dipendenti in lavoro agile e, esclusivamente per le posizioni selezionate, possono verificare il possesso del green pass. Le modalità indicate sono adottate d'intesa con il Ministero della Salute e con Sogei.

Scarica pdf messaggio Inps n. 3768/2021

In evidenza oggi: