Il Giudice del lavoro di Monza con un'interessante sentenza (464/2009), si pronuncia sulla legittimità di un contratto a termine
Il Giudice del lavoro di Monza con un'interessante sentenza (464/2009), si è pronunciato sulla legittimità di un contratto a termine e le conseguenze sanzionatorie a seguito di invalidità della clausola di apposizione del termine al contratto: l'art. 10, comma 7 Dlgs 368/2001, nel consentire ai contratti collettivi di fissare limiti quantitativi di utilizzazione del contratto a tempo determinato, si riferisce ai soli contratti successivi all'entrata in vigore del Dlgs n. 368/2001.
Il giudice ha respinto quindi l'eccezione di illegittimità dell'assunzione a termine relativa al superamento dei limiti quantitativi previsti dal Ccnl dei metalmeccanici del 1999.

Altri articoli che potrebbero interessarti:
In evidenza oggi: