Con il voto unanime del Consiglio Federale sulle "Regole tecniche operative" la FIGC vara il Processo Sportivo Telematico. Via libera all'uso della piattaforma PST per tutte le fasi e gli adempimenti

Processo Sportivo Telematico al via

[Torna su]
Lo scorso 29 gennaio, con voto unanime sulle "Regole tecniche operative" (qui sotto allegate) poi pubblicate il 1° febbraio 2021, il Consiglio federale della FIGC ha varato il Processo Sportivo Telematico (PST) che rappresenta un ulteriore, fondamentale, passo verso la gestione digitalizzata di tutta la Giustizia sportiva della Federazione.

Si tratta di un'innovazione frutto di un lavoro di diversi uffici federali, iniziato nell'ottobre 2019, cui hanno collaborato anche diversi esperti del settore. Come si legge sul sito della Federazione, l'introduzione del Processo Sportivo Telematico, che pone la FIGC all'avanguardia in ambito internazionale, è stata possibile grazie anche al finanziamento della FIFA nell'ambito del programma FIFA FORWARD PROGRAMME 2.0 - TOWARDS THE DIGITAL ERA.

"Siamo la prima federazione al mondo ad aver avviato il Processo Sportivo Telematico - ha dichiarato il Presidente Gravina nella consueta conferenza stampa che ha fatto seguito al Consiglio - un progetto pilota a costo zero grazie ai finanziamenti della FIFA che nasce da una mia proposta del 1° ottobre 2019, di cui sono molto orgoglioso e che conferma come la FIGC sia avanti nella progettualità e nell'innovazione".

L'approvazione delle "Regole tecnico-operative del Processo Sportivo Telematico della FIGC", consentirà ai protagonisti della Giustizia sportiva (Giudici, Procura federale, Avvocati e Segreterie), attraverso l'utilizzo della piattaforma del PST, di avere una interlocuzione digitale e standardizzata, garantendo la visibilità completa e puntuale dello stato d'avanzamento dell'attività in corso, la tracciabilità di tutte le informazioni e documentazioni depositate, implementando un dialogo trasparente e sicuro e firmando gli atti in modo digitale.

Come funziona il PST

La digitalizzazione riguarderà tutte le fasi del processo e tutti gli atti e gli adempimenti delle parti, dei giudici sportivi e delle segreterie, che potranno e dovranno essere effettuati in via telematica.

Il PST, infatti, ha l'obiettivo di raccogliere e condividere informazioni e documenti nell'ambito dei procedimenti dinnanzi agli organi di Giustizia sportiva della Federazione, al fine di consentire la consultazione della documentazione dematerializzata e la gestione del processo sportivo mediante l'impiego delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

Ogni grado del giudizio in ambito federale sarà gestito, con modalità informatiche, tramite la piattaforma informatica della Giustizia sportiva (raggiungibile all'indirizzo https://pst.figc.it), come la formazione del fascicolo, le operazioni di individuazione del procedimento giustiziale, la tenuta dei registri, il deposito, la conservazione, la visualizzazione e l'estrazione di copie degli atti del fascicolo, la pubblicazione dei provvedimenti giustiziali, le comunicazioni di segreteria, la trasmissione dei fascicoli e ogni altra attività inerente al processo sportivo telematico.

Per quanto non previsto dalle regole tecnico - operative si applicano le disposizioni del Codice dell'amministrazione digitale. Alcune disposizioni, come quelle relative ad atti delle parti e procura alle liti, si applicheranno in forma concorrente con le disposizioni e le prassi vigenti in sede di prima applicazione e fino alla conclusione della stagione sportiva 2020-2021. In sede di prima attuazione la piattaforma informatica della Giustizia sportiva si applicherà al Tribunale federale nazionale ed alla Corte federale d'appello.

Il fascicolo informatico

[Torna su]
Tutti gli atti, gli allegati, i documenti e i provvedimenti del processo sportivo in forma di documento informatico saranno contenuti all'interno di un fascicolo informatico che costituirà il fascicolo di ufficio, formato in modo da garantire la facile reperibilità ed il collegamento degli atti contenuti in relazione alla data di deposito, al contenuto ed alle finalità dei singoli documenti.

L'archiviazione, la conservazione e la reperibilità di tutti gli atti del fascicolo redatti sotto forma di documenti informatici saranno assicurate secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

Registro generale dei procedimenti

[Torna su]
I registri di presentazione dei procedimenti saranno gestiti con modalità informatiche, assicurando la numerazione progressiva, la certezza della data e dell'oggetto delle registrazioni e l'identificazione del soggetto che procede alle registrazioni informatiche.

Saranno gestiti con modalità automatizzata, in particolare, i seguenti registri:
a) registro generale dei procedimenti;
b) provvedimenti di fissazione di udienza;
c) provvedimenti degli Organi della giustizia sportiva federale;
d) processi verbali.

Atti delle parti e procura alle liti

[Torna su]
Il documento prevede che gli atti introduttivi del procedimento, le memorie autorizzate, i motivi aggiunti e qualsiasi altro atto del processo siano redatti in formato di documento informatico sottoscritto con firma digitale, ovvero, nei procedimenti ove l'assistenza del difensore non è necessaria, mediante copia per immagine del documento analogico sottoscritto con firma autografa dalla parte interessata.

La firma digitale è ammessa sia nel formato denominato "PDF Advanced Electronic Signature" (cosiddetto "PAdES"), che nel formato denominato "CMS Advanced Electronic Signature" (cosiddetto "CAdES").

Per quanto riguarda il conferimento dell'incarico di assistenza e difesa, questo sarà valido a condizione che sia documentato mediante deposito telematico via upload della copia per immagine del documento analogico sottoscritto con firma autografa, cui sarà apposta per autentica la firma digitale del difensore.

Provvedimenti del Giudice sportivo

[Torna su]
Quanto ai provvedimenti del Giudice sportivo, si prevede la redazione e il deposito sotto forma di documento informatico sottoscritto con firma digitale mediante la piattaforma del processo sportivo telematico.

I provvedimenti collegiali saranno redatti dall'estensore, che li sottoscriverà con firma digitale, e trasmessi telematicamente al presidente del collegio, che li sottoscrive a sua volta con firma digitale e, sempre utilizzando la medesima piattaforma, li trasmette telematicamente alla segreteria per il deposito.

Anche il segretario sottoscriverà con firma digitale i provvedimenti suddetti, provvedendo al loro deposito nel fascicolo informatico e alla contestuale pubblicazione, mediante inserimento sulla piattaforma del processo sportivo telematico e sul sito internet della Federazione. Si precisa, infine, che il deposito dei documenti con modalità informatiche sostituisce ad ogni effetto il deposito con modalità cartacee.

Formato atti, documenti e modalità di deposito sulla piattaforma

[Torna su]
Gli atti del procedimento sportivo, redatti in forma di documento informatico, dovranno rispettare una serie di requisiti: dovranno essere in formato PDF, privi di elementi attivi e ottenuti da una trasformazione di un documento testuale, senza restrizioni per le operazioni di selezione e copia di parti. Infine sarà necessario siano sottoscritti con firma digitale.

Non è dunque ammessa la scansione di immagini, salvo quanto detto in precedente per quanto riguarda i procedimenti ove l'assistenza del difensore non è necessaria, mediante copia per immagine del documento analogico sottoscritto con firma autografa dalla parte interessata.
Scarica pdf Regole tecniche operative Processo Sportivo Telematico
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: