Arriva il parere del Cts sul nuovo protocollo dello sport. La decisione sarà presa nel prossimo Dpcm: In palestra solo lezioni individuali, in piscina spazi ben definiti e vietate le docce
piscina id8728

Palestre e piscine, ok alla riapertura col protocollo

[Torna su]

C'è l'ok del Comitato tecnico-scientifico sulle nuove regole pensate dal ministero dello Sport per la riapertura di palestre e piscine. La chiusura, come stabilita dal Dpcm del 16 gennaio, è prevista fino al 5 marzo: toccherà al nuovo Esecutivo dare l'eventuale via libera alle riaperture (in zona arancione e gialla) nel prossimo decreto.

Sport e zone

[Torna su]

Per le riaperture le cose cambiano a seconda del colore della zona. In zona rossa infatti piscine palestre restano chiuse ma sono sempre permesse le attività individuali all'aperto. Già dalla zona arancione gli impianti sono aperti ma solo per sport e allenamenti di base individuali anche in acqua e anche se si tratta di allenamenti per sport di squadra pur svolti però singolarmente. È prevista poi anche la danza per le scuole.

In zona gialla poi si aggiungono altre attività: si tornano a praticare gli allenamenti per gli sport da contatto e di squadra dilettantistico e d base.

Le regole per tornare in palestra e piscina

[Torna su]

Quali saranno le regole per poter tornare in piscina o in palestra? Innanzitutto il distanziamento: non meno di due metri in palestra e 10 metri in piscina, questo è quanto chiede il Comitato tecnico scientifico. Passando alle norme di igiene: in sala bisognerà sanificare gli attrezzi con un prodotto che dovrà essere ovviamente messo a disposizione; usare tappetini propri; bere da bicchieri e bottiglie monouso o comunque personalizzate e gettare fazzoletti di carta in appositi contenitori ben chiusi.

Le regole negli spogliatoi: niente docce e gli indumenti poi non potranno essere lasciati appesi, andranno sempre riposi nella propria borsa, nel proprio zaino e si suggerisce, tra l'altro, una volta a casa, di lavarli separatamente da altri capi. Già vietato l'uso di asciugacapelli condividi. Altre norme: mascherine in sala obbligatorie per chiunque non stia attivamente facendo sport: allenatori, operatori e atleti a bordo vasca.

Il gel disinfettante dovrà essere disponibile in tutte le zone d'ingresso e di passaggio in proporzione alla superficie ed al numero di persone in sala. Regole anche in caso di premiazioni: niente hostess, niente ospiti e niente autorità e i premi andranno sanificati e dovranno essere presi direttamente dall'eventuale vincitore.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: