Quando si effettua un sopralluogo, per qualsiasi ragione, è sempre bene redigere un verbale, sottoscritto da tutte le parti che hanno partecipato
timbro certificato su un foglio

Quando si fanno i sopralluoghi

[Torna su]

Le ipotesi in cui si procede a un sopralluogo sono molteplici.

Ad esempio, si pensi alla visita che l'inquilino e il proprietario possono decidere di fare nell'appartamento concesso in locazione, all'inizio e alla fine del rapporto contrattuale, per verificare lo stato delle cose che vi si trovano. O, ancora, al sopralluogo che si fa prima di una compravendita, per verificare tutte le condizioni strutturali, estetiche, funzionali, decorative, etc. dell'immobile la cui proprietà sta per essere trasferita.

Possiamo poi citare i sopralluoghi fatti nei cantieri edili, che devono essere eseguiti periodicamente per verificare la sussistenza o meno di eventuali rischi (e per i quali il verbale si trasforma da una facoltà a un obbligo quando viene riscontrata una violazione delle prescrizioni inderogabili in materia di sicurezza sul lavoro).

I sopralluoghi in corso di causa

Spesso, si sente parlare di sopralluoghi anche nel corso di una causa giudiziaria.

Si tratta, infatti, di una pratica molto diffusa, specie in sede di operazioni peritali, per accertare, alla presenza delle parti e di esperti, le condizioni nelle quali si trovano i beni oggetto di contenzioso.

La forma del verbale di sopralluogo

[Torna su]

In tutti i casi in cui viene effettuato un sopralluogo, la redazione di un verbale che attesti quanto emerso nel corso dello stesso è un adempimento assolutamente consigliato. Solo in tal modo, infatti, i risultati dell'attività svolta possono essere cristallizzati e assumere rilevanza giuridica.

A tale ultimo fine, nel redigete il verbale è tuttavia necessario rispettare alcune fondamentali prescrizioni.

La prima è di forma: un verbale di sopralluogo, per essere valido e utile, deve essere redatto per iscritto, mentre non è possibile attribuire un qualsivoglia valore probatorio a un verbale orale.

Il contenuto del verbale di sopralluogo

[Torna su]

Il verbale di sopralluogo, poi, deve contenere delle informazioni minime.

Oltre, ovviamente, all'esposizione in maniera, a seconda dei casi, più o meno dettagliata delle attività compite, è necessario indicare:

  • la data e il luogo in cui il sopralluogo è stato effettuato;
  • le generalità di tutti i soggetti che vi hanno partecipato;
  • tutte le osservazioni delle parti ritenute rilevanti;
  • la data;
  • le firme di chi redige il verbale e degli altri partecipanti al sopralluogo.

Al verbale può poi essere allegata una documentazione fotografica a sostegno di quanto in esso affermato.

Eventuali prescrizioni aggiuntive possono essere imposte dalla specifica normativa di settore.

Verbale di sopralluogo della polizia giudiziaria

[Torna su]

Il termine sopralluogo è spesso utilizzato anche per indicare le ispezioni che, nell'ambito di un procedimento penale, la polizia giudiziaria svolge per cercare delle tracce relative alla commissione del reato sul quale si sta indagando.

Si tratta, evidentemente, di un'attività particolare, che non può essere assimilata ai sopralluoghi del genere di quelli cui si è fatto sopra riferimento e il cui verbale, quindi, viene redatto seguendo le prescrizioni specifiche dettate dalle norme che regolano la procedura penale.

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: