Come chiarisce l'Inps per 24 mesi potranno non versare i contributi all'Inps, avendo però garantita la copertura ai fini della pensione
trattore ara campo verde

Sgravi contributivi per le giovani imprese agricole

[Torna su]

Dall'Inps arriva l'ok al rinnovo dello sgravio contributivo per promuovere forme di imprenditoria nel settore agricolo. È la circolare numero 72 del 9 giugno 2020 (in allegato) che dà le indicazioni per la fruizione del nuovo esonero contributivo.

Destinatari del beneficio

[Torna su]

Si tratta di un beneficio stabilito dall'articolo 1, co. 503 della legge 160/2019 (ossi ala legge di bilancio per il 2020) in misura pari al 100 per cento per le nuove iscrizioni nella previdenza agricola effettuate tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020 da coltivatori diretti e da imprenditori agricoli professionali con meno di quaranta anni.

Misura e durata dell'esonero

[Torna su]

Per quanto riguarda la misura e la durata dell'esonero, fermo restando l'aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche, il beneficio consiste nell'esonero nella misura del 100%, per un periodo massimo di 24 mesi di attività, dal versamento della contribuzione della quota per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti (IVS) e del contributo addizionale di cui all'articolo 17, comma 1, della legge 3 giugno 1975, n. 160, cui è tenuto l'imprenditore agricolo professionale e il coltivatore diretto per l'intero nucleo.

Esclusi dall'agevolazione

[Torna su]

Sono esclusi dall'agevolazione:

- il contributo di maternità, dovuto, ai sensi degli articoli 66 e seguenti del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, per ciascuna unità attiva iscritta alla Gestione agricoli autonomi;

- il contributo INAIL, dovuto dai soli coltivatori diretti. Per ciò che riguarda la misura dell'esonero in questione, al fine del rispetto del limite "de minimis" previsto dalla normativa vigente, si rammenta che il coltivatore diretto può richiedere il beneficio per l'intero nucleo familiare ovvero solo per se stesso come titolare o per se stesso e per alcuni componenti del nucleo.

Inoltre l'esonero non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente. In caso di concorrenza di più esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente sarà applicata, in sede di tariffazione, l'agevolazione più favorevole al contribuente.

Modalità di fruizione

[Torna su]

Per l'ammissione al beneficio i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali devono aver presentato tempestivamente la comunicazione di inizio attività autonoma in agricoltura utilizzando il relativo servizio on-line "ComUnica". L'istanza di ammissione all'incentivo deve essere presentata entro 120 giorni dalla data di comunicazione di inizio attività, altrimenti saranno respinte. Per le attività iniziate in data 1° gennaio 2020, il termine scade il 29 luglio 2020. L'istanza di ammissione al beneficio deve essere inoltrata solo in via telematica accedendo al Cassetto previdenziale per autonomi agricoli, alla sezione "Comunicazione bidirezionale" > "Invio comunicazione", utilizzando il modello telematico "Esonero contributivo nuovi CD e IAP anno 2020 (CD/IAP2020)". Non saranno prese in considerazione le domande presentate in formato cartaceo.

Scarica pdf circolare Inps n. 72/2020
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: